You are here: /

DEVIN TOWNSEND: Empath

data

10/04/2019
90


Genere: Progressive, Alternative Metal
Etichetta: InsideOut Music
Distro:
Anno: 2019

Finalmente! Avrei litigato pur di recensire Empath. Lo ammetto. Pensate sia esagerato? Non avete la minima idea! Devin Townsend è un genio assoluto. Se non siete d’accordo, pensate solo al fatto che questo è il suo diciottesimo lavoro. Più prolifico di Frank Zappa e cento volte più squilibrato. Sul nuovo disco non si smentisce. Un capolavoro dall’inizio alla fine. È un opera delirante, a tratti quasi demenziale, spesso pomposa ed esagerata sia per gli elementi orchestrali, sia per i blastbeats ipersonici a 300 bpm. Sapete chi dovete ringraziare per quest’album? Chad Kroeger! Vi state chiedendo chi è costui? Quello di “Rockstar” e “How You Remind Me”?? Si, proprio lui! In un momento di sconforto, Devin stava considerando di fare un prodotto più commerciale, leggero e digeribile, e chiese a Kroeger alcuni consigli su come farlo. Sentito ciò, il biondo canadese gli ha detto di sbattersene di quello che pensa la gente, o di quello che vorrebbe ascoltare, e di comporre le canzoni che avrebbe voluto fare da sempre, di cui essere orgoglioso e dove metterci tutto sé stesso. E così è stato. ‘Empath’ sembra una colonna sonora di Hans Zimmer dopo un weekend a base di psicofarmaci tra i più distruttivi per il cervello. Non so cosa diamine abbia ingerito Mr. Townsend, ma la sua creatività esplosiva è inimitabile, una spanna sopra tutti. Trecento stili musicali incastrati uno nell’altro, e la cosa più assurda è che questa accozzaglia maledetta funziona alla perfezione. Un momento vuoi pogare, un secondo dopo vuoi ballare, poi vuoi sederti su una poltrona ed accenderti un sigaro e sorseggiare whisky mentre ascolti una sinfonia. Ma come diavolo gli riesce? Ascoltate “Genesis” per avere un idea! Gustatevela guardando anche il video; altrimenti l’esperienza non è completa. Personalmente, sono rimasto estasiato da "Singularity", l’opus magnum dell’album, percepisci sulla tua pelle come ci si deve sentire dentro, quando si soffre di schizofrenia e di sdoppiamento della personalità. Immensa. Momenti di dolcezza e serenità gradualmente si trasformano in un’orgia di cacofonie distorte, epiche, un muro di suono invalicabile che torna ad una melodia solenne, degna del miglior cantante lirico, si riparte con i blastbeat più veloci della luce ed assurde chitarre prese dalla tabella dei metalli pesanti. ‘Empath’ è il suono di una supernova che esplode e diventa un buco nero. La creazione, la distruzione ed il ciclo che si ripete nuovamente, cioè la vita. Disco dell’anno? Indiscutibilmente! Grazie ancora, Chad!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Omsez

OM
Circolo Magnolia - Segrate (MI)

Esperienze mentali e sensoriali. Questo è ciò che si appresta ad affrontare quando si ascolta un album qualsiasi degli Om, la creatura che Al Cisneros ha creato dopo la prima parte dell’esperienza musicale e discografica con gli Sleep, e che &egra...

Aug 20 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web