You are here: /

DARK TRANQUILLITY: DAMAGE DONE

data

22/06/2005
81


Genere: Death Melodico
Etichetta: Century Media
Anno: 2002

Bum! Lo speravano tutti dopo il camaleontico “Haven”, soprattutto i fan più intransigenti delusi dalla troppa sperimentazione di “Projector” e dall’anonimato del seguente lavoro; “Damage Done”, e già il titolo è un programma, arriva esattamente due anni dopo “Haven” e segna, evitiamo chilometrici giri di parole, il ritorno alla cattiveria di Stanne, Sundin e compagni di merende. Lungi dal continuare su una strada che poco sembrava appartenergli o da ripetere in fotocopia “The Mind’s I” o “The Gallery” (dischi capolavoro anche e soprattutto per la loro unicità; sarà anche scontatoe banale, ma tanta gente sembra ancora non capirlo), i nostri si appropriano saggiamente delle idee più valide partorite negli ultimi due lavori, specialmente “Projector”, e le applicano al loro thrash/death scandinavo d’assalto con uno stile unico. Apre le danze la sparatissima “Final Resistance” che mette subito le cose in chiaro: siamo tornati a pestare, anche se adesso abbiamo le tastiere. Da qui in poi è tutta una corsa tra brani cadenzati e malinconici mutuati dalla recente esperienza (“Hours Passed In Exile”, “Single Part Of Two”) e altri che fondono magistralmente melodia, aggressività e ripartenze thrasheggianti, come la title-track, l’anthemica “The Treason Wall” (riff da cantare sotto la doccia, altro che!), “Format C: For Cortex”, “Cathode Ray Sunshine” o il classico “Monochromatic Stains”, vero punto di unione e ricongiungimento tra i vecchi Dark Traquillity, quelli nuovi e quelli di mezzo. La conclusiva “Ex Nihilo” è a tutti gli effetti il primo brano strumentale della band e se la cava bene nonostante arrivi dopo qualche filler di troppo che inficia, seppure di pochissimo, qualità dell’album. Detto questo, sarebbe anche da ipocriti lamentarsi o gridare al ‘back to the roots’ inutile, senza motivo o ‘per fare soldi’. “Damage Done” è un signor disco, uno dei migliori platter di death melodico degli anni recenti e opera che brilla nella discografia della band svedese, meritatamente.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web