You are here: /

ANTIMATTER: PLANETARY CONFINEMENT

data

29/08/2005
60


Genere: Dark
Etichetta: The End Records
Anno: 2005

Devo dire la verità non sono mai stato un gran estimatore degli Antimatter: pur adorando "Alternative 4" degli Anathema e la "genialità disperata" di Duncan Patterson ho sempre trovato il suo progetto solista inferiore a quanto prodotto con la band dei fratelli Cavannagh. Questo "Planetary Confinement" ha smorzato ancora di più i miei entusiasmi, rivelando per l'ennesima volta quello che è sempre stato il punto debole degli Antimatter: ossia una tendenza a perdersi nel proprio mare musicale di malinconia, finendo, così, per tediare l' ascoltatore. Oltretutto questo cd segna la fine della collaborazione del duo Mick Moss e Duncan Patterson, dato che quest' ultimo ha abbandonato gli Antimatter per creare un nuovo progetto denominato Ion. E questa frattura riflette anche sul cd, dato che questo viene idealmente diviso in due parti una ad appannaggio di Moss, l'altra di Patterson. Quello che ne emerge è un quadro a tinte fosche, ma in cui entrambi gli interpreti appaiono distaccati e poco convincenti: i brani di Moss si muovono su semplici intelaiature acustiche, rafforzate da occasionali accompagnamenti di violino, ma a parte l' iniziale "The Weight Of The World" aggraziata e drammatica, il resto delle composizioni appare poco convincente. Qualcosa di meglio combina Patterson: a parte un' atmosferica cover di "Mr. White" dei Trouble, riesce a offrirci due brani discreti come "Line Of Fire" e "Relapse", ma nulla d'indimenticabile; le composizioni dell' ex Anathema appaiono più tastieristiche oltreche meno scarne di quelle del compagno. Musicalmente il punto di riferimento dei due rimangono i Pink Floyd e questa influenza accompagna un pò tutta la tracklist, peccato però dal punto di vista creativo i risultati non siano esaltanti: non si tratta di un brutto disco, ma di certo non è nemmeno un' opera di cui consiglierei l' acquisto se non ai fan sfegatati.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dhoa1

DARK HORIZON OPEN AIR 2020
Gartenfelder Strasse 28 - Spandau, Berlino

Il weekend partito il 10 luglio era stato pensato per il Castle Party di Bolkow (Polonia) che pareva avrebbe avuto luogo nonostante tutta la situazione relativa al coronavirus. Anche il Castle Party ha infine rimandato all'anno prossimo come cosi tanti altri fest...

Jul 22 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web