You are here: /

SECRET RULE

Se parliamo di heavy metal capitolino non possiamo sicuramente dimenticarci dei Secret Rule, arrivati ormai al quinto album con 'Against'! Il loro symphonic si amalgama perfettamente alle modernità attuali, armonizzate da congetture elettroniche decisamente caparbie e perspicaci. La presenza della frontwoman Angela di Vincenzo è assolutamente impeccabile sia per timbrica, sia per ampiezza vocale, si amalgama perfettamente ed in maniera omogenea con le chitarre poderose di Andy Menario (Martiria), il basso pulsante e mai banale di Michele Raspanti (Graal), e le pelli di Nicola Corrente (Inner Void). Con Andy abbiamo parlato di 'Against', uscito il 21 febbraio scorso ed anticipato da il singolo "Purgatory".

'Against' è nei negozi da pochi giorni. Quali sono le aspettative per questo nuovo album e perchè la decisione di estrapolare proprio questo brano come singolo di lancio? Ciao Laura, innanzitutto grazie per lo spazio che ci concedete su Hardsound. Devo dire che per questo nuovo disco nutriamo aspettative molto alte. Non fosse altro perchè l’abbiamo pensato, creato, suonato, mixato ed impacchettato da noi, quindi è come se fosse il figlio prediletto. Per ciò che riguarda la scelta del singolo “Purgatory”, è stata dettata dal fatto di presentarci, per questa nostra quinta era, con un pezzo completamente diverso da quelli fatti in passato. Abbiamo sempre inserito elettronica nella nostra musica, ed anche le atmosfere dark non sono mai mancate nei nostri album, ma questo brano ha sicuramente un mood diverso, forse addirittura industrial. Devo dire che non ci siamo mai sentiti una band symphonic, sicuramente nel nostro sound c’è qualcosa che richiama quelle sonorità, ma definirci symphonic sarebbe riduttivo per noi e non rispettoso nei confronti di chi fa quel genere.

Com'è andata la lavorazione in studio? Siete soddisfatti? Assolutamente si, questa volta più che mai. Proprio per i motivi di cui sopra. Diciamo che l’iter è stato sempre lo stesso, ma nella parte finale, il fatto di curare direttamente da noi il mix ed il mastering ci ha permesso di trovare i giusti bilanciamenti tra le varie parti e strumenti. Inoltre questo ci ha anche permesso di togliere od aggiungere qualcosa proprio in fase di ritocco. E’ stata un’esperienza vincente che sicurmente ripeteremo.

Questo nuovo album che uscirà per Pride & Joy Music che maturità e consapevolezza musicale ha portato alla band rispetto ai precedenti lavori? Da 'The Key To The World' ad 'Against' com'è evoluto il suono dei Secret Rule? Diciamo che è stata un’evoluzione naturale, senza strappi. Ogni volta ci siamo cimentati su qualcosa di diverso, anche questa volta ciò che si sente sul disco è quel che volevamo. Certo in questi ultimi due dischi forse il nostro sound è diventato un pò più duro, aggressivo, ma quel che ci rende orgogliosi è che siamo sempre riusciti a mantenere al centro di tutto le melodie di Angela, che sono la base del nostro sound.

Successivamente, il due aprile partirà il maestoso tour europeo, con voi per altro i Semblant e As I May. Come nascono queste collaborazioni? E’ stata una pura casualità. Ci stiamo rendendo conto che il nome inizia a girare tra gli addetti ai lavori (dopo anni di sforzi ne siamo felicissimi), e dobbiamo dire che mai come quest’anno le proposte sono fioccate. Tra tutte, quella dei Semblant ci sembrava la più idonea. Anche per provare ad inserirci in un contesto non prettamente da symphonic band female fronted. I nostri brani sono pieni di contaminazioni diverse, quindi pensiamo e speriamo che questa esperienza possa arricchirci e magari aiutarci ad ampliare la nostra fanbase.

In che modo il concept album di 'Against' si lega ai precedenti lavori? C'è un filo conduttore oltre il rinnovato style melodic metal? I temi che Angela affronta maggiormente nei testi sono legati alla nostra visione della società. Una società sempre più orientata all’apparenza, al poco rispetto del diritto umano, sempre più manovrata dai media e dal potere. Allo stesso tempo, dalle problematiche che impattano la massa affrontiamo anche le voragini che si aprono negli animi delle persone, con le esperienze quotidiane ma soprattutto con la consapevolezza di ognuno di essere di passaggio, e di vivere una vita senza sapere esattamente da dove si viene e dove si sta andando. Non tralasciamo ovviamente il concetto ultradibattuto dall’era digitale, che sta trasformando la società in qualcosa di impercettibile e sempre più effimera e volubile. Siamo convinti che ognuno protrà rispecchiarsi e sentirsi parte di una crociata insieme a noi in questa nostra quinta era.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Aristosez

THE ARISTOCRATS
CrossRoads Live Club - Roma

Se il vostro sogno è vedere un concerto senza ritrovarvi circondati di gente che canta a squarciagola o continuamente con il cellulare in mano a far foto e video con il flash, allora un concerto degli The Aristocrats è il vostro show ideale. Difatti, ...

Mar 21 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web