You are here: /

WYATT EARP: Wyatt Earp

data

18/11/2018
73


Genere: 70's Hard Rock, Progressive
Etichetta: Andromeda Relix
Distro:
Anno: 2018

La passione in comune per l'hard rock dei seventies ha portato cinque ragazzi del veronese a dar vita a questa entità che ha iniziato il proprio percorso musicale proponendo inizialmente cover dei gruppi che sono stati per loro il cardine del loro sviluppo creativo ossia Deep Purple in primis, ma anche Huriah Heep e Kansas per il lato più prog oriented. I brani si presentano dall'aspetto assai complesso, e questo lo si evince soprattutto nella suite finale "Gran Torino" in cui il senso di dejà vu si manifesta in maniera un po' eccessiva. Ma è l'hard rock ad essere la componente principale e "Back From Afterworld" è quanto di più debitore ci possa essere nei confronti di Sir Blackmore e compagnia, impressione confermata dalla spedita "Live On", mentre "Dead End Road" è un perfetto trait d'union fra le atmosfere color porpora e suggestioni prog degli imprescindibili Huriah Heep. Meno impatto ma molta eleganza traspare nella notevole "With Hindsight" dove i ragazzi impressionano per gusto negli arrangiamenti dimostrando anche creatività, evidenziata anche nel guitar solo veramente di spicco. "Ashes", contraddistinta da quell'inizio d'organo che ci ricorda il Jon Lord del periodo più splendido e dalla voce di stampo zeppeliniano del buon Leonardo Baltieri, si rivela essere non solo misteriosa e vintage ma sa anche mostrare i muscoli quando occorre, segno che i Wyatt Earp sanno anche proporre rock 'n' roll energico, dall'ottimo riffing e con una sezione ritmica che sa proporsi alla grande. Diamo quindi il benvenuto a questo nuovo ensemble che con il lavoro d'esordio richiamerà l'attenzione di coloro che amano certe sonorità vintage, auspicando che nel futuro riesca ad imprimere ancor di più personalità che comunque non fa difetto ai ragazzi.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web