You are here: /

IN THIS MOMENT: Ritual

data

23/08/2017
65


Genere: Gothic Metal
Etichetta: Atlantic Records
Distro:
Anno: 2017

Sesto capitolo per la formazione guidata da Maria Brink, sempre sotto il patrocinio di Atlantic Records, con la produzione di Kevin Churko con cui avevano già lavorato per 'Black Widow' nel 2014. La prima cosa che salta immediatamente all'occhio (anzi, all'orecchio) è il minor ricorso alle tematiche sessuali che avevano caratterizzato i precedenti lavori, per lasciare più spazio alla (ri?)trovata illuminazione della Brink. La seconda cosa è che, fortunatamente, la band ha deciso di raffinare un po' le sperimentazioni elettroniche e ritirare fuori qualche chitarra. L'album si apre con l'intro "Salvation", che va poi a scaricarsi naturalmente nel singolo di lancio "Oh Lord", un metal - gospel (non trovo altro modo per definirlo) in cui la nostra Vedova Nera chiede risposte sulla sua natura, diabolica o angelica, rivolgendosi direttamente al piano superiore. Se le atmosfere sono simili a quelle di Blood, mancano, però dello stesso spirito pepato. Piacevole, ruffiana e molto radiofonica "Black Wedding" (con l'illustre Rob Halford come guest), omaggio in chiave oscura al singolo di Billy Idol, mentre lascia un po' perplessi l'altra cover, "In The Air Tonight", che sta in piedi soltanto grazie alle straordinarie doti espressive della Brink. Diciamo che la partenza non è proprio stratosferica, ma già il terzetto successivo "Joan Of Arc", "River Of Fire" e "Witching Hour" restituisce brio al lavoro. "Twin Flames" probabilmente dividerà il pubblico: qualcuno la troverà stucchevole e melensa, qualcun altro la considererà una ballad struggente e bellissima. La verità sta, probabilmente, nel mezzo: è una buona ballad, ma ben lontana da brani come The Fighter. "Half God Half Devil", per fortuna, rientra sui canoni più pesanti a cui eravamo abituati ma, ahimè, già "No Me Importa" sembra avere qualcosa di ampiamente ascoltato in Black Widow, ma senza la stessa cattiveria. Chiudono l'album il secondo singolo "Roots" e "Lay Your Gun Down". L'intero progetto In This Moment gira obiettivamente attorno al personaggio a al carisma della Brink, ma non può sempre essere lei sola a salvare baracca e burattini. "Ritual" non è un brutto album, ma si avverte decisamente un momento di stanca in fase compositiva e, per la prima volta, la band fa un passo indietro. Peccato, perchè questa interprete (a mio avviso) eccellente meriterebbe dei brani di tutto rispetto per esaltare in toto le sue qualità. Aspetteremo con ansia il prossimo episodio.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Tangerine dream new line up

TANGERINE DREAM
Auditorium San Domenico - Foligno (PG)

Nell’ambito della rassegna 'Dancity' (come chiarisce il titolo stesso perlopiù votata alla musica dance), arrivata alla 12° edizione, il giorno 24 agosto abbiamo scoperto una cittadina di raggiante bellezza, vitale, piena di locali e di gente...

Oct 16 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web