You are here: /

VOX DELITTO: Potlatch

data

01/12/2015
75


Genere: Psych Folk Rock
Etichetta: Dischi Sotterranei
Distro: Audioglobe
Anno: 2015

'Potlatch' è rimosso. È ricognizione per dispersione, ricomposizione per rovina, nella furia geoclastica ed "iconopoietica", nell’isterismo. Azione e reazione, onda d’urto e spinta contraria, arsi e tesi, ritmologia.  Fino alla danza, al girotondo, all’invasamento. Fino all’"immortalità selvaggia". 'Potlatch' – Dischi Sotterranei – è un disco che raccoglie alcuni dei brani registrati dal gruppo Vox Delitto tra il 2014 e il 2015. È l’esito discontinuo e frammentario di un’opera concepita come continua e strutturata. Il tema della catastrofe e della resistenza del residuale – come segno, geroglifico – si svolge attraverso cinque brani che rappresentano altrettante resistenze. Rock nelle sue forme psichedeliche, stoner, punk, folk il genere attraversato. In 'Potlatch' le composizioni articolate e ordinate vengono disarticolate dai ritmi elementari e rituali. Esse sopravvivono come rovine tra le quali risuonano le cadenze del mondo dopo l’esplosione – di cui l’hibakusha, con la sua pelle mineralizzata, è allegoria. I generi stessi sono abitati come vestigia, come carene svuotate. Un’architettura progressiva preesistente è demolita dal gesto percuziente ostinato – rimosso infantile e tribale – dalle vampe stoner, dalla liquefazione psichedelica. E' frammento, particola e particella. È l’atomica che esplode e l’atomica che non esplode, lasciando l’umanità attonita in un pianeta che si riconosce pulviscolare.  Potlatch è ustione, è l’hibakusha – allegorizzato e fulminato – è il guerriero dimenticato che galleggia a fior d’acqua.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

SOEN
Orion - Ciampino (RM)

Appena metto piede dentro all'Orion e mi investono le note dei Wheel che già sono sul palco. Ricordo d'improvviso cos'è che mi spinge, anche ora che gli "anta" si avvicinano, ogni volta a superare il sonno e la stanchezza di settim...

Apr 11 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web