You are here: /

THEOCRACY: As The World Bleeds

data

08/12/2011
95


Genere: Heavy Prog Metal
Etichetta: Ulterium Records
Distro:
Anno: 2011

Terzo disco, tre capolavori. Non era di certo facile bissare la magnificenza di 'Mirror Of Souls' di due anni fa, eppure ce l'hanno fatta! Non sarebbe corretto dire che questo disco è migliore del precedente, è sostanzialmente diverso. Il trademark non cambia, di questo c'e' da starne certi, cambiano alcuni aspetti e sfumature che fanno appunto risultare questo capolavoro come lavoro unico nel suo genere. Per i neofiti di questa band statunitense stiamo parlando di un gran misto di metal prog con ampie liriche melodiche con raffronti che possono andare dagli Angra agli Helloween, dai Queensryche ai Royal Hunt, dagli Stryper ai Symphony X e Dream Theater, il tutto in chiave cristiana. Che casino, nevvero? Ma proprio in virtù del suddetto "casino" risultano vincenti sotto tutti gli aspetti, alla fine risultano che sono unicamente gli Theocracy. Gli intrecci tirati e complessi riescono a sfociare in ritornelli e aperture mozzafiato, riescono a dare riposo ad un pezzo all'occorrenza, oppure farlo tirare e complicarlo a livello tecnico in modo da non fare mai stancare l'ascoltatore nello svolgimento dei brani mediamente e comunque lunghi. Già per aver colto l'obiettivo di cui sopra sarebbe da riservare loro un oscar speciale, e dovrebbe bastare l'opener "I Am", undici minuti emozionanti, tecnici, melodici e raffinati. Ma è tutto un vortice di sensazioni continue, le armonie di "Hide In The Fairytale", la passione e pathos sviluppati nella apparentemente dolce "The Gift Of Music", "30 Pieces Of Silver" per l'inciso e per tutto ciò che gli è stato costruito attorno; e come non menzionare la grande conclusione di quest'opera rieservata alla title track! Abbiamo tutto il necessario per ogni tipo di palato, racchiudono nella loro straordinaria proposta tecnica, melodia, violenza, cuore, arte, classe e innata qualità, doni che il Signore tanto sbandierato nello svolgimento di questo capolavoro ha donato a Matt Smith e la sua combriccola.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Meshuggah

MESHUGGAH
Orion Club - Ciampino (Roma)

Gli inventori del djent metal finalmente vengono a sversare la loro furia iconoclasta e corrosiva nella capitale - 19 giugno scorso. Il fine settimana che ha preceduto il live degli svedesi è stato uno dei più impegnativi economicamente e logisticamente...

Jul 6 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web