You are here: /

STRANGEWAYS: Perfect World

data

06/10/2010
65


Genere: Melodic Rock
Etichetta: Frontiers
Distro:
Anno: 2010

Non è possibile che su un totale di undici tracce, sette di queste siano ballad o mid-tempo. Se aggiungiamo che la produzione accusa pecche sui suoni di chitarra e batteria la frittata è fatta. Terry Brock, dopo brillanti uscite con Giant, Slamer e due eccelsi lavori solisti, cade con questa reunion che incamera tutti i membri originali ad eccezione del bassista David Stewart, dove la ricerca dei fasti di 'Walk On Fire' è forte (loro pietra miliare del 1989 e sovente accostata a 'Foreigner 4', 'Escape' dei Journey e 'Vital Signs' Survivor), ma l'impresa già in partenza sembrava ardua, dopo alcuni ascolti di questo 'Perfect World' è evidente che l'impresa è fallita. Cercando di non considerare la produzione, la quale lascia tuttavia una riflessione che al giorno d'oggi artisti di questo calibro non riescano ad ottenere dei risultati quanto meno discreti, analizziamo meglio quest'opera. Si parte forte con la splendida title track che è forse l'unico pezzo in cui si respira l'aria di 'Walk On Fire': veloce, emozionante e trascinante. Dopo di che ha inzio il walzer delle ballad con "Borderlines" che richiama il nostro Zucchero (!), "Time" e "One More Day" che fanno il verso ai Dare e via così, chiamala atmosfera, chiamala passione, ma alla fine il sonno la fa da padrone e fino alla fine, ad eccezione della semi-movimentata "Movin On", il leit motiv è sempre lo stesso. In tutta onestà, non riesco a trovare dei punti positivi se non per un paio di pezzi, la voce di Brock è più che affermata e emozionante solo che tanto vale ascoltare il suo ultimo solo, o quel capolavoro di Slamer. Speriamo che all'imminente "Firefest" propongano una scaletta un po' più calda di questo 'Perfect World'.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web