You are here: /

STILLA: Ensamhetens Andar

data

12/02/2014
78


Genere: Symphonic Black Metal
Etichetta: Nordvis Produktion
Distro:
Anno: 2014

Gli svedesi Stilla devono essere in ottima forma artisticamente parlando, dal momento che a meno di un anno dal loro esordio discografico, sono già pronti a farci ascoltare questo secondo ottimo 'Ensamhetens Andar' sempre edito dalla Nordvis Produktion. Rispetto al precedente lavoro, la band ha già maturato una personalità ben definita, subito riscontrabile nelle due bellissime song che aprono il disco (le migliori dell’intero lavoro) ed anche nella terza "Till Slutet". Il songwriting seppur fortemente influenzato dai primi Borknagar risulta comunque personale e di ottima fattura, ricco di spunti melodici arpeggiati, tanti sfondi di tastiere ed una prova vocale possente. Dalla quarta traccia il disco perde un pò del suo spessore iniziale, ma l’ascolto resta interessante e si cominciano a percepire altre belle influenze tipiche della prima ondata symphonic black metal norvegese. Non dimenticando le loro origini, il suono della band talvolta torna verso il più robusto black svedese ed è senza dubbio il sapersi muovere a metà delle due scuole il loro punto di forza. "Tillagnan" sembra una b-side di 'The Olden Demain' (sempre Borknagar), mentre in brani come "Hjärta Av Sten" o "Skuggornas Dop" ci gustiamo in un colpo solo Enslaved, Burzum e i mai dimenticati primi Covenant e quindi c’è poco da aggiungere. Sarà che il symphonic black metal vive un periodo di stallo, per cui poco importa se ci sono tutte queste influenze, anche perché il risultato è spesso positivo se si attinge dalle vecchie produzioni con maestria e rispetto, come in questo caso.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

EDITORS
Atlantico - Roma

Fino a metà carriera gli Editors ci avevano abituato ad essere definiti i figli minori dei Joy Division grazie alle sonorità mutuate dalla band di Ian Curtis, dalle quali, già dal 2009 dopo l'uscita di "In This Light and on This Evening&...

Feb 19 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web