You are here: /

SPEED LIMIT: Moneyshot

data

29/12/2010
65


Genere: Hard Rock
Etichetta: Pure Rock Records
Distro:
Anno: 2010

Band austriaca attiva da più di trent'anni, dopo una paio di lavori usciti a cavallo della fine anni'80 ed inizio '90 si sciolgono per riformarsi lo scorso anno, ed oggi ci regalano questo 'Moneyshot', in pratica dopo quasi 20 anni di silenzio. Certo che l'amena Salisburgo non offre una vera scena musicale se non quella destinata al suo cittadino più illustre, Mozart, ma curiosamente quello che ci offrono i cinque attempati rocker è un hard rock con venature heavy metal negli arrangiamenti e quasi AOR nelle melodia, onestamente molto particolare e originale. La produzione, affidata al batterista della band Wolf Krug, non è propriamente perfetta: la voce risulta a volte troppo piatta e la stessa batteria ha suoni poco incisivi. Apprezzabile il lavoro delle due chitarre, notevole l'ugola di Steven Hagger. Ogni tanto alcuni brani sono fin troppo retrò: anche se sono stati composti nella loro "altra vita", forse un ammodernamento non avrebbe fatto male. Le bellezze di questo prodotto sono site nei brillanti ritornelli di “Don't Fear The Dark Lanes“, oppure nell'opener “Broken Mirror“. Hanno un tocco di Queensryche su alcune ritmiche, Saxon o Priest in alcuni frangenti, mentre siamo su un qualcosa tipo Scorpions per le melodie, ma alla lunga ci spiazzano rovesciando tutte le similitudini fino ad allora ritrovate, esempio eclatante (e forse la migliore del lotto) è “Done With Dreams“ che esalta per l'inciso di gran presa e la costruzione variegata. Troviamo anche una riedizione del loro unico brano noto del 1988, ovverosia “Lady“, che comunque poco diceva allora e poco dice ora. Diversa da tutto il resto, ma assolutamente pregevole "I Came I Saw" che, con il suo dolce incedere, mette la parola fine a questo prodotto. Tutto sommato un buon disco con alcuni alti e bassi ed un alone di ripetività nello scorrere dei brani che, anche se sono arrangiati in maniera originale, rischiano poi di sembrare alla lunga tutti uguali. Un applauso per la costanza e per le buone idee profuse.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web