You are here: /

OLD FUNERAL: Our Condolences (1988-1992)

data

27/02/2013
80


Genere: Death Metal
Etichetta: Soulseller Records
Distro: Soul Food
Anno: 2013

Prima di parlare di questa pubblicazione/celebrazione per mano della Soulseller Records, facciamo un passo indietro di oltre venti anni per ricordare a chi non lo sapesse chi erano gli Old Funeral. Siamo nel 1988 e mentre in Svezia il death metal sta per esplodere con decine di band che iniziano a registrare i propri demo, anche nella vicina Norvegia l’eco di Nihilist, Merciless e Treblinka inizia a trovare consensi, diffuso dai tape trader e dalle fanzine. 'Deathcrush' dei Mayhem era da poco stato stampato e mentre Euronymous iniziava a diffondere il verbo del black metal, Darkthrone, Thou Shalt Suffer e Old Funeral avevano gia dato un'impronta death ai loro demo. In seguito la band di Fenriz pubblicò anche il full-length 'Soulside Journey' di chiaro stampo svedese, mentre i quattro ragazzi di Bergen dopo 2 demo ed un Ep si sciolsero dando vita poi ad alcuni dei nomi più importanti della scena black norvegese. Torniamo alla compilation in questione, ove è raggruppata in 2 cd l’intera produzione di questa influente band, partendo dal primo demo del 1989 'The Fart That Should Not Be'. Questa registrazione rappresenta il pezzo pregiato della raccolta poiché non era mai stata pubblicata prima d’ora. Sette i brani inclusi a metà strada tra crust punk e speed teutonico, a dimostrazione della personalità ancora acerba dei Nostri. Nel seguente 'Abduction Of Limbs' del 1990, il passo in avanti è evidente da subito, i tre brani inclusi dimostrano i tratti tipici di un death metal marcio e corrosivo che in seguito segnerà il suono dell’Ep capolavoro 'Devoured Carcass'. Dopo i primi due demo il bassista Olve, cambierà il suo nome in Abbath e andrà a fondare gli Immortal, mentre un certo Kristian Vikernes che non ha certo bisogno di presentazioni entrerà nella band come chitarrista. Con lui il gruppo registra l’oramai introvabile 'Devoured Carcass', album fortemente influenzato dai Carcass appunto, che ancora oggi suona in modo assurdo. Completano la compilation un live di bassa qualità registrato a Bergen il 6 Aprile del 91 e soprattutto, quattro brani composti come studio sessions ai Kardemommehuset nel 1992, in cui la musica cambia forma e con l’abbandono di Vikernes che diventerà Burzum, la chitarra imbracciata da Jørn (Hades Almighty) inizierà a suonare meno pesante e più incline alle trame velenose del nascente black metal. In conclusione, considerando la presenza del primo demo e la ormai difficile reperibilità della precedente compilation stampata nel 1999, Vi consigliamo di non farvi scappare questa chicca, che esce anche in doppio vinile per i collezionisti più esigenti.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Aromysez

ARMORY
Plan B - Malmö

Con le restrizioni causa Covid-19 che si inaspriscono (niente alcool dopo le 22 e numero massimo di partecipanti ridotto all'indomani dell'evento da 50 a 8), questo in esame potrebbe essere stato l'ultimo appuntamento del genere per chissà quanto t...

Nov 26 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web