You are here: /

MY RUIN: THE HORROR OF BEAUTY

data

22/12/2003
75


Genere: Industrial
Etichetta: Century Media
Anno: 2003

"The Shape Things To Come" aveva l'intento di avvisare del grande ritorno di Terrie B., determinata e decisa, come al solito, a non passare inosservata. L'album da poco uscito è la conferma di ciò che qualche mese fà avevo solamente intuito. L'aggressività e la potenza brutale ed adrenalinica presente in ogni canzone dell'album sono le caratteristiche scelte dalla "bambina cattiva" per ribellarsi ad un mondo che sceglie di confrontarsi con le copertine patinate delle riviste, con la bellezza voluta ad ogni costo e con una pubblicità sempre più prepotente ad indirizzo della perfezione estetica dell'uomo. Senza fronzoli e mezze misure il cd risulta violento e diretto, duro e crudo, rabbioso e sofferente. Spicca la roca voce di Terrie inferocita ed incazzata da far paura attorniata da autentiche rasoiate sferrate dalle grezze e distorte chitarre. Una citazione particolare è per il singolo "Made To Measure" che risulta decisamente il miglior brano del cd. Gli altri pezzi mancano forse del giusto mix tra rabbia e sentimento.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web