You are here: /

HELLLIGHT: And Then, The Light of Consciousness Became Hell…

data

08/02/2011
78


Genere: Funeral Doom
Etichetta: Solitude Production
Distro:
Anno: 2010

Sei lunghissimi brani che si prodigano ben oltre i 10 minuti in solenni afflati doomesque caratterizzano questo 'And Then, The Light of Consciousness Became Hell…', nuova fatica del combo carioca attivo da ormai più di un decennio. Ricco di pathos, di possenti sferzate chitarristiche e di tappeti di tastiere che ne potenziano l'epicità, il disco ha l'unica pecca in una ritmica praticamente inchiodata non solo lungamente sullo stesso tempo - e fin qui poco male considerato il genere - ma soprattutto di una linearità sconcertante. Per fortuna le composizioni hanno intensità da vendere, drammaticità fuori dal comune, ed un classicismo che ne spezza la tensione emotiva grazie ad intrusioni di piano davvero adeguate. L'ottima produzione - che non lascia mai indietro alcuno strumento - suggella un lavoro dall'incedere imperioso e dal sostrato mistico, come se fosse un'opera scritta per devozione. E nel caso degli Helllight c'è da giurarci che l'unica divinità presa in considerazione è il "carro solare", mentre la sofferenza che emerge dalle note simboleggia il peso dei secoli trascorsi dopo la conversione forzata. Esoterico per vocazione, 'And Then, The Light of Consciousness Became Hell…' rappresenta anche la progressione stilistica della band brasiliana, ora alle prese con un aggregato di melodie che in passato trovava meno spazio, e lascia risiedere definitivamente, finalmente, i nostri tra i grandi del settore.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web