You are here: /

HAMMERFALL: NO SACRIFICE, NO VICTORY

data

21/02/2009
77


Genere: Heavy / Power
Etichetta: Nuclear Blast
Distro: Audioglobe
Anno: 2009

E siamo a sette, più un live e un disco di cover: gli Hammerfall, realtà ormai consolidata della scena Metal nordeuropea, superano l'ennesima prova e, con un doppio cambio di line up, ritornano con un disco deciso, diretto e potente. Certo ci sarà chi li accuserà, come sempre, di essere sempre uguali a sé stessi, ma poco importa a Cans e soci: loro ben sanno che se cambiassero troppo altri (o gli stessi) li accuserebbero di essersi venduti al mercato, e vanno quindi avanti sulla loro strada facendo ciò che sanno far meglio. E migliorando anche, strada facendo: infatti si conferma con questa uscita la tendenza registrata con gli ultimi tre lavori ad un progressivo aumento nella qualità dei brani, in concomitanza con un'accresciuta orecchiabilità che, a differenza delle prime produzioni, tende a non stancare nel tempo (o almeno non nel breve tempo). Si colgono qua e là spunti di ispirazione sonora che vanno dagli Accept ai Judas Priest, passando per i Twisted Sister, il tutto ben amalgamato nello spirito Power della band: non male, per un gruppo che molti etichettano come capace soltanto di fotocopiare il primo disco in continuazione. Molto positivo quindi questo 'No Sacrifice, No Victory', un album che presenta diverse tipologie di canzoni, dalla cavalcata ''Legion'' alla ballad ''Between Two Worlds'', passando per la strumentale ''Something For The Ages'' e per pezzi più marziali come l'opener ''Any Means Necessary''. Spunta in chiusura una convincente cover di ''My Sharona'' dei The Knatck, ben rivisitata senza snaturarla ma donandole nuova linfa ed energia. Ce n'è insomma un po' per tutti i gusti, compreso l'immancabile brano sul Martello (un'ottima ''Bring The Hammer Down'', aggressiva, potente ed orecchiabile): Cans e soci dimostrano di essere ancora in stato di grazia, capaci di scrivere e produrre un disco per tutti (tranne ovviamente coloro i quali partono dal presupposto che gli Hammerfall proprio non gli piacciono), fatto di pezzi solidi ed immediati che si ficcano con decisione nella memoria dell'ascoltatore e ne martellano la coscienza costringendolo a cantare.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

EDITORS
Atlantico - Roma

Fino a metà carriera gli Editors ci avevano abituato ad essere definiti i figli minori dei Joy Division grazie alle sonorità mutuate dalla band di Ian Curtis, dalle quali, già dal 2009 dopo l'uscita di "In This Light and on This Evening&...

Feb 19 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web