You are here: /

GRAVEYARD: HISINGEN BLUES

data

08/05/2011
80


Genere: Psychedelic Rock Blues
Etichetta: Nuclear Blast
Distro: Warner
Anno: 2011

Al secondo disco gli svedesi Graveyard confermano il talento e le potenzialità che sono in grado di esprimere, nonchè ci dimostrano come la musica vada ben oltre le decadi, gli stili, le innovazioni. Ben oltre il tempo con il loro hard settantiano che non cerca affatto di fare a pugni con la modernità, scansandola del tutto, tuffandosi tra le onde di Led Zeppelin, Blue Cheer, la psichedelia ed il blues già ben in evidenza nel titolo. Un'intensità tale da far rivivere un periodo che non ha nulla di nostalgico, ma che vive, che pulsa al di là di ogni fisima e di concetto temporale. Assieme ai The Parlor Mob, quest'ultimi autori di un esordio fenomenale, i Graveyard prendono in mano le radici dei seventies e le alimentano a suon di vibrazioni acide, allucinogine, con chitarre ipersature, hammond sudaticcio ed un'attitudine pulita, sincera, come se non fossero mai passati i trent'anni che ci dividono dal periodo. Anche echi di Deep Purple ed Uriah Heep si rincorrono lungo 'Hisingen Blues', a dimostrazione che niente è lasciato indietro, che tutto rimane vivo quando lo si ama in modo così viscerale. E basta vedere il loro look per capire quanto i quattro ragazzotti di Goteborg si sentano coinvolti in quello che fanno. Strepitoso anche l'artwork di copertina.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web