You are here: /

ELECTRIC TAURUS: VENERALIA

data

12/12/2012
72


Genere: Stoner Rock
Etichetta: Moonlight Records
Distro:
Anno: 2012

Gli Irlandesi Electric Taurus esordiscono presso un'etichetta italiana di Parma (la Moonlight Records) con questo "Veneralia", un album presentato con una copertina sicuramente ad effetto ed in linea con certa musica stoner lisergica qui presente in gran quantità! Le influenze musicali, manco a dirlo, portano l'ascoltatore in territori già esplorati da gruppi come Black Sabbath,Led Zeppelin, Jimi Hendrix e Budgie, rivisitati però in chiave moderna (ma non troppo ) alla maniera di Orange Goblin e Corrosion Of Conformity. La produzione del disco è sicuramente accettabile (malgrado a nostro avviso si potesse fare di più), e nonostante il gruppo dublinese non offra nulla di originale, riesce comunque a far parlare di sè per una serie di brani di discreta fattura come ad esempio l'iniziale "Mountains", un brano che parte in sordina per poi esplodere in soluzioni melodiche distese e ariose che profumano di anni settanta, o come "Mescalina/If/At The Edge Of The Earth", una suite di undici minuti circa che rappresenta un po' il fiore all'occhiello del disco. Sebbene inizialmente il brano stenta un po' a decollare (anche a causa di una certa ripetitività di fondo), successivamente prende quota con una serie di riff di sabbathiana memoria (forse troppa visto che un passaggio di chitarra qui contenuto viene letteralmente scippato a "Into The Void" del già citato sabba nero), che proseguono per una buona parte del pezzo per poi stopparsi improvvisamente e dare spazio ad atmosfere più blues e jammate. Il gruppo continua su questa linea "dura" anche con le altre tracce come ad esempio nei riff aggressivi ed acidi di "Two Gods/Caput Algol", o con le atmosfere desertiche e blues di "Prelude To The Madness" a metà strada fra atmosfere acustiche ed altre più elettriche e cattive. Il resto dei brani non si discosta molto da quanto già ascoltato, sciorinando le solite influenze hendrixiane in "Magic Eye" (più che altro nei wha wha di chitarra) o quelle più acide di "A New Moon".

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web