You are here: /

ECHOES OF ETERNITY: THE FORGOTTEN GODDESS

data

08/02/2007
60


Genere: Metal
Etichetta: Nuclear Blast
Anno: 2007

Debut su Nuclear Blast per gli americani Echoes Of Eternity: la band a stelle e strisce porta nei nostri stereo un metal molto vicino agli After Forever. La bio allegata al disco parla di "melodic progressive metal" ma qui di prog non ce nè manco l'ombra: infatti la commistione di generi che forma la proposta degli EOE non centra nulla coi lidi progressivi. Qui infatti partliamo di un metal goticheggiante con improvvise sfuriate estreme, soprattutto nel drumming di Kirk. Niente di nuovo in quanto ad originalità, a mio parere, ma comunque nel computo dei lati positivi c'è da annoverare le vocals di Francine Boucher: per il resto tecnicamente non ho sentito nulla di eccezionale, ma neanche nulla di scandaloso. Il vero problema del sound degli EOE è che, per cercare a tutti i costi melodie di facile presa, hanno perso la possibilità di esplorare veramente nuovi percorsi per cercare un proprio trademark musicale. Le trame orecchiabili sono state ben realizzate, ed il disco risulta senza dubbio gradevole, quello che manca è la profondità nel songwriting. Questo platter a mio avviso è destinato a durare poco negli stereo visto che, dopo l'iniziale sensazione di interesse e piacevolezza, non rimane poi molto dopo l'ascolto. Non bastano quindi una produzione ottima ed una vocalist di spessore per fare un grande disco, bisogna creare canzoni che rimangano impresse nell'animo dell'ascoltatore: e su questo frangente gli EOE falliscono miseramente. Un deciso cambio di rotta potrebbe giovare alla riuscita del prossimo album.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

EDITORS
Atlantico - Roma

Fino a metà carriera gli Editors ci avevano abituato ad essere definiti i figli minori dei Joy Division grazie alle sonorità mutuate dalla band di Ian Curtis, dalle quali, già dal 2009 dopo l'uscita di "In This Light and on This Evening&...

Feb 19 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web