You are here: /

DETONATION: PORTALS TO UPHOBIA

data

19/09/2005
80


Genere: Death Melodico
Etichetta: Osmose
Anno: 2005

Tornano alla carica i Detonation a distanza di due anni dal clamoroso debutto “An Epic Defiance”, capace di spazzare via dalla faccia del mondo musicale tutti i cloni dei Dark Tranquillity e facendo rischiare pure a quest’ultimi di perdere la faccia. Il debut-album di questi quattro olandesi rappresentava un letale concentrato di swedish death prima maniera, privo di qualsivoglia contaminazione elettronica o modernismo ma che puntava tutto sull’impatto e la non indifferente tecnica strumentale dei componenti. Come lo stesso Koen mi aveva 'anticipato' in sede di intervista due anni fa, i Detonation non hanno avuto il minimo bisogno di rammollirsi, né tantomeno cercare evoluzioni forzate e poco sincere; “Portals To Uphobia” è un lavoro velocissimo e incredibilmente feroce. Ciò nonostante la band non si è adagiata sugli allori ma ha cercato di rendere i propri pezzi più personali; fin dall’opener “Into Sulphur I Descend” troviamo affiancati riff e vocalizzi tanto cari alla Buia Tranquillità a stacchi melodici strumentali e ripartenze tanto fulminee quanto mutuate dalle branche più estreme di thrash e death metal (da urlo l’intermezzo di “End Of Sight, End Of Fear”), e i Detonation servono continuamente sul piatto d’argento della scintillante e potente produzione brani da manuale del melodic death, come la title-track, “Structural Deceit” o “The Loss Of Motion Control”. Non manca, come da tradizione, il pezzo strumentale “Lost Euphoria”, parte III, stavolta più articolato, potente e meno acustico dei predecessori. Con un artwork ancora una volta curato dal grande Niklas Sundin, i Detonation ribussano alla vostra porta, e sono incazzati. Stavolta vi conviene aprirgli.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dhoa1

DARK HORIZON OPEN AIR 2020
Gartenfelder Strasse 28 - Spandau, Berlino

Il weekend partito il 10 luglio era stato pensato per il Castle Party di Bolkow (Polonia) che pareva avrebbe avuto luogo nonostante tutta la situazione relativa al coronavirus. Anche il Castle Party ha infine rimandato all'anno prossimo come cosi tanti altri fest...

Jul 22 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web