You are here: /

APETREA, COSTE: RITES OF PASSAGE

data

18/04/2006
78


Genere: Prog Rock / Fusion
Etichetta: Lion Music
Anno: 2006

Ad alcuni potrebbe sfuggire chi sia Coste Apetrea e per questo iniziamo la recensione con una piccola digressione storica. Apetrea è un polistrumentista svedese, anche se prettamente chitarrista, attivo sia dal 1970 sul fronte prog rock / fusion; la maggior parte della sua carriera è stata suddivisa in due band: Samla Mammas Manna e JTB (acronimo di Jukka Tolonen Band), con le quali ha inciso un grande numero di dischi. Oltre a queste due band Coste ha spesso inciso insieme ad altri musicisti vari album che, uniti agli altri, fanno una discografia invidiabile. Il genere proposto da Apetrea nella sua carriera e anche in questo suo ultimo album è un prog rock con chiare inflessioni fusion e a volte jazz che permettono al musicista in questione di spaziare in lungo e in largo, regalando assoli di chiatarra accompagnati da violino e/o sax. Così facendo l'ascoltatore può apprezzare richiami puri agli anni settanta ed altri che si proiettano nel futuro creando in ogni momento brani apprezzabili dall'amante del genere e all'ascoltatore occasionale. Valide anche le parti cantate, comunque in minoranza dato che lo spazio è prettamente dedicato ai suoni degli strumenti, dove Coste si fa sempre trovare all'altezza del contesto dimostrando buone capacità anche sotto questo punto di vista. Fra i vari brani mi sento di indicare su tutti Romana Lucia, Daily Deja Vu, dove i vari strumenti trasportano l'ascoltatore come una nave che si lascia trascinare dal vento senza una precisa destinazione, e la particolare Conversation With Santiago. In definitiva consigliato sia a coloro che sono sempre stati fans delle due band Samla Mammas Manna e JTB e hanno considerato Apetrea uno dei loro idoli sia a coloro che non lo conoscono e vogliono avvicinarsi a questo musicista per la prima volta.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Brutal ass sez

BRUTAL ASSAULT FESTIVAL 2017
Josefov Fortress - Jaromer (CZ)

Due anni fa il MetalCamp in Slovenia, quest'anno il Brutal Assault, praticamente i due festival più a misura di fan disponibili sul mercato europeo. Troppo grandi e dispersivi i rinomati Hellfest e Wacken, troppo lontani quelli scandinavi, nell'impon...

Sep 18 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web