You are here: /

VINTERSORG: VISIONS FROM THE SPIRAL GENERATOR

data

01/11/2003
90


Genere: Avantgarde Black Metal
Etichetta: Napalm Records
Anno: 2002

In attesa del nuovo "The Focusing Blur", questo "Visions From The Spiral Generator" rimane l'ultimo capitolo della discografia del genietto svedese Vintersorg. Anche in questo cd non mancano sorprese e cambiamenti e non senza una giustificazione: nel lasso di tempo trascorso dall'ottimo "Cosmic Genesis" la scena avantgarde norvegese si è definitivamente affermata, lanciando un nuovo modo d'intendere il post-black: più trasversale ed aperto alle contaminazioni; ma non solo, Vintersorg viene arruolato dal mastermind Oystein G. Brun come vocalist dei Borknagar per l'incisione dello stupendo "Empiricism" e relativo tour, avvenimento che favorisce l'ulteriore maturazione artistica dello svedese; infine Vintersorg stesso, comprende la necessità di far suonare i propri brani ad una sezione ritmica vera e propria, sia per la complessità del nuovo materiale, sia per dare maggiore professionalità al proprio operato. Il risultato di tutto ciò è "Visions From The Spiral Generator"; ossia l'apice creativo di Vintersorg insieme a "Till Fjalls"; il disco si caratterizza (in maniera maggiore rispetto a "Cosmic Genesis") per una decisa svolta verso l'avantgarde-black con tinte prog di band come Arcturus, Borknagar e Solefald (a conferma di ciò una metà del duo norvegese, Lars A. Nedland, è ospite all'hammond nella visionaria "A Metaphysical Drama"); quindi brani senza barriere stilistiche estremamente complessi e ricercati, ma senza perdere di vista la forma canzone. Non a caso come sezione ritmica viene ingaggiata la coppia formata dal fenomenale batterista Asgeir Michelson (Lunaris, Spiral Architect, Borknagar, Testament) e dal leggendario bassista Steve Di Giorgio (Death, Sadus, Testament, Iced Earth); una scelta azzecatissima, dato che Di Giorgio con i suoi funambolismi al basso fretless e Asgeir Michelson con deliri ritmici incredibili, arrichiscono ed esaltano ogni singolo brano del cd. A questo si aggiunge un songwriting ad opera, come sempre, di Vintersorg a livelli a dir poco stellari e capace di condensare folk, black, progressive e sprazzi elettronici con una naturalezza indescrivibile; infine gli arrangiamenti (elaborati in collaborazione con l'altro chitarrista Mattias Marklund) risultano raffinatissimi e sempre accompagnati da un esecuzione tecnica sopra le righe (letteralmente stupendi gli assoli di chitarra e le parti di tastiera dal flavour "spaziale"). Quasi inutile citare i singoli brani, ma le progressive "A Metaphysical Drama" e "Universums Dunka Alfabet" lasciano a bocca aperta per la loro perfezione musicale ed emotiva, così come la malinconia di "Spegelsparen" si sposa alla perfezione con l'estasi naturalistica di "The Explorer"(con Di Giorgio e Michelson assolutamente divini) e si tratta solo di frammenti di un'opera che nel suo complesso appare stupenda. In aggiunta a ciò abbiamo un apparato testuale (dedicato ai misteri affascinanti del cosmo e della natura) quantomai intrigante, integrato ad una produzione perfetta anche se un pò troppo secca. L'unica pecca è la breve durata del cd, ma la bellezza dei brani compensa questa piccola mancanza. Un disco letteralmente stupendo che mi sento di consigliare agli amanti del progressive, come a quelli del black più sperimentale, ma anche a chi voglia semplicemente ascoltare delle belle canzoni senza rinunciare ad un adeguato supporto strumentale e stilistico.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web