You are here: /

SPELLBLAST: HORNS OF SILENCE

data

28/07/2007
73


Genere: Power Folk
Etichetta: Fuel Records
Anno: 2007

Il debut degli Spellblast viene alla luce dopo un paio d'anni dal demo; in questo periodo, la band si è dedicata ad un'intensa attività live che li ha portati a calcare palchi di una certa importanza, tanto che ora non si può certo più dire che il gruppo sia poco noto. E' quindi con una certa curiosità che ascolto il frutto del loro lavoro compositivo, emergendo dall'ascolto peraltro parecchio soddisfatto: nonostante i cambi di line up, questi ragazzi sono riusciti a mantenere la rotta ed a sfornare un lavoro personale e di buon livello. Gli otto brani che compongono "Horns Of Silence" sono infatti un ottimo compromesso tra sonorità alla Blind Guardian dei primi anni '90 e realtà più recenti come i nostrani Elvenking (il cui singer Damnagoras, tra l'altro, compare come guest su "Lost In The Forest"): un Power Metal potente ed aggressivo, con forti componenti di Folk e linee melodiche assolutamente apprezzabili. Tra i brani spicca subito la già citata "Lost In The Forest", già presente sul demo della band, ma anche la tribal-bucolica "Goblins Song": una canzone da falò, notte nel bosco e litri di birra di grande effetto. Senza dilungarsi sulle prestazioni individuali, comunque tutte di buon livello, i miei più vivi apprezzamenti vanno all'uomo del sintetizzatore: ricco di fantasia, Ivan segue o trascina, getta le basi o riempie, mostrando una versatilità ed una conoscenza dei suoi mezzi veramente degne di nota. Applausi per lui, ma, si diceva, anche per gli altri: gli Spellblast sono compatti, il disco non presenta sbavature di sorta; le idee sono buone e ben sviluppate, la produzione rende giustizia a tutti... signori, è veramente un buon disco, non è che ci sia molto altro da dire. Dategli una possibilità, ne vale la pena!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web