You are here: /

SIR REG: The Underdogs

data

30/11/2018
70


Genere: Folk, Punk
Etichetta: Despotz Records
Distro:
Anno: 2018

Spensieratezza e malinconia traspaiono dalla quinta uscita in studio degli svedesi Sir Reg. Il loro è un folk minimale, intrecciato al punk e ad ambientazioni celtiche. Menestrello naif danza di fronte ai nostri occhi, mostrando entusiasmo e voglia di mettersi in gioco senza troppe pretese. La soluzione di unire punk alle atmosfere celtiche dona una certa dinamicità, senza però cascare nel concetto di puerile. C’è uno sfondo “impegnato” dietro alla gioia degli The Underdogs, una lacrima che ha lambito un volto ora sorridente, fatica e sudore per una danza tra spintoni e risate. Una bevuta in compagnia e poi qualche ricordo dal passato, riflessione che rende ancor più speciale questa allegria ora più consapevole. Toccato il dolore ci si può lasciar alle spalle debolezze e incertezze, ritmiche ballabili che l’Irlandese Brendan Sheeh, unico “straniero” della band, interpreta egregiamente. Gli strumenti tradizionali e la genuinità dei generi non fanno che esaltare le armonie e la voglia di avere un istante ludico a fronte di qualche cruccio. Brani fruibili e minimalismo però non finiscono con il cascare nella banalità, unendo talvolta i toni dei Jethro Tull a quelli dei Sex Pistols. Ideale reunion di intenzioni, a metà tra il profondo e il faceto, mantenendo coerenza e amore per i dogma dei filoni. A conti fatti il sodalizio funziona, senza sconvolgere o inventare nulla di nuovo. Franchezza e allegria devono essere i punti di riferimento per chi approccerà a  The Underdogs, i cui limiti sono palesati dall’assenza di personalità. Così è se vi piace, verrebbe da dire, citazione a metà tra Pirandello ed un gioco di parole per darvi un’idea se acquistare un album che resta ad appannaggio di un pubblico che non vuole a tutti i costi l’avanguardismo e l’arzigogolo “spaccameningi”.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Alossez

ALOS
Freakout Club - Bologna

Alos, creatura di luce nuova che si dipana nell’emotività di chi la guarda, la scruta, l’osserva e ne ascolta gli strascichi, il respiro, il suono che ne ingloba lo spazio circostante. Un nuovo progetto, 'The Chaos Awakening', che ritengo d...

Dec 6 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web