You are here: /

NAMELESS CRIME: LAW AND PERSECUTION

data

23/02/2007
78


Genere: Power Thrash Metal
Etichetta: Powerzone Records/Metal Factory Music
Anno: 2006

Nuovo ritorno sulle scene per i partenopei Nameless Crime, autori del loro secondo album intitolato “Law And Persecution” pubblicato per la romana Powerzone Records. Ferma dai tempi di “Backdraft”, EP del 2004 che doveva anticipare quest’uscita, la band si è rimboccata le maniche nella realizzazione di un disco maturo e d’impatto privo dei cali di qualità che avevano segnato un disco d’esordio forse ancora troppo acerbo. Il sound di questo nuovo lavoro suona tagliente e diretto, forte della fusione tra rocciose chitarre devote allo US Power e da ritmiche Thrash, sempre più figlie dei mostri sacri della Bay Area americana degli anni ’80. A tenere banco in tutto ciò è il lavoro di Fabio Manda, eccellente nel gestire le parti vocali aggressive e potenti presentando comunque un ottimo bagaglio tecnico che gli permette di esprimersi senza difficoltà. Ad accoglierci nell’ascolto di questo nuovo album è la fredda e spietata “Mr. Stone”, non tra le migliori del lotto ma capace di mostrare la grinta della band in tutto il suo splendore grazie ad un efficace riff di chitarra. Da qui l’album è in salita, le già conosciute “Octopus Eye” e “Backdraft” rimangono sinonimo di immacolata garanzia accanto alle nuove “Wish To Fly Away”, dal songwriting articolato, e “Communication Crimes”, tra le più incisive ed “Anthraxiane”. Per raggiungere l’apice dobbiamo aspettare la titletrack “Law And Persecution”, sostenuta dagli eccellenti riff della coppia Ruggiero/Tuccilo, e la camaleontica “Before The Storm” dove a farla da padrone, oltre alle già citate asce, è il singer Manda capace di esprimersi in un ritornello dall’inaspettato e piacevole taglio melodico. A degna conclusione la suite “Vesuvius LXXIX A.D”, dall’ascolto sempre piacevole che ci presenta i membri della band in tutte le loro qualità. “Law And Persecution” non è solo un modo per intraprendere un nuovo viaggio attraverso gli eighties. Nonostante il lavoro del combo non rifiuti certo i richiami a mostri sacri come Metallica, Megadeth e Anthrax è capace di fornire nuove ed interessati prospettive grazie ad un sound tutto da scoprire. Per i Nameless Crime, dopo un timido inizio, è giunto il tempo di godersi dei meritati complimenti.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Lita ford slaughter club

LITA FORD
Slaughter Club - Paderno Dugnano (MI)

Corpetto in pelle nera e chitarra (la fedele BC Rich Russian Vodka che è comparsa in molti video clip) a tracolla: nonostante i suoi 62 anni, Lita Ford dimostra una grinta invidiabile, ma soprattutto una gran tenuta fisica e vocale da far invidia anche alle pi...

Jan 29 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web