You are here: /

NACHTGESCHREI: AM RANDE DER WELT

data

12/04/2009
75


Genere: Folk Metal
Etichetta: Massacre Records
Distro: Audioglobe
Anno: 2009

Due album in un solo anno: i tedeschi Nachtgeschrei si danno da fare, e con buoni risultati. Il loro nuovo Am Rande Der Welt si presenta infatti compatto e corposo, non certo raffazzonato alla meno peggio in poco tempo. Che siano rapidi a comporre o avessero già del materiale pronto, comunque, il risultato è un gradevolissimo disco che ben si insinua nella corrente del Folk alla Finntroll. Siamo in realtà, rispetto a questi ultimi, in un territorio più melodico, retto dall'incrocio tra parti di cornamusa, colonna portante delle melodie, e chitarra classica, responsabile dei passaggi più atmosferici. Un ruolo altalenante tra primo piano e background della struttura dei pezzi lo incarna la tastiera, versatile ma non estremamente incisiva. La voce, calda e pulita, si innesta con grande teatralità su questa struttura, conferendo una ancora maggior pregnanza ad una già di per sé forte impronta onirica: la componente più classicamente Metal risulta raddolcita dall'impatto globale dei pezzi, limitandosi ad un ruolo marginale. Questo aspetto risulta sottolineato dalle trame ritmiche, alquanto canoniche ancorchè azzeccate. Le undici tracce che compongono il disco si susseguono con naturalezza, scivolando senza intoppi di sorta: si tratta di un ascolto piacevole, a tratti molto coinvolgente, dalle atmosfere sognanti ed emotive, che saprà sicuramente appassionare gli amanti del genere. Non siamo ancora ai livelli dei gruppi-simbolo della corrente, ma l'impostazione è già più che degna, nonché molto interessante per capacità e personalità.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web