You are here: /

MICHAEL THOMPSON BAND: Future Past

data

18/02/2012
88


Genere: AOR
Etichetta: Frontiers Records
Distro:
Anno: 2012

Il sig. Thompson non è certo qui a tentare di replicare una pietra miliare dell'AOR come 'How Long' dell'88, non ne ha assolutamente bisogno. E' basilare tuttavia evidenziare immediatamente che questo disco, a livello musicale, è splendido, suonato in maniera sublime (Micheal, con Dan Huff e Slamer è il vero signore della sei corde dell'universo AOR), e composto da fantastiche canzoni, nonché prodotto altrettanto bene. Quindi se c'è, l'inghippo dove sta? E' nel cantante!Larry King ha fornito una prova pazzesca su suoi due capolavori Soleil Moon, ma qui sui toni alti è di difficile digestione, facile il paragone con Moon Cahloun, ma quest'ultimo ne esce vincitore se mettiamo a confronto i due episodi della Michael Thompson Band. La voce di Larry è amena sui toni medi e bassi, veramente profonda ed emozionante, sui toni alti qui sembra più un cantante di hair metal che altro (quasi un Blackie Lawless di 'Crimson Idol', fantastico, ma che c'entra qui?), e alla fine non creano orgasmo soprattutto i pezzi più duri del disco (vedi l'opener "High Times" e la successiva "Can't Be Right"). E' però utile sottolineare che, dopo svariati ascolti, l'orecchio ci fa l'abitudine e si riescono ad apprezzare le sfumature della sua voce (vedi la ballad "Gipsy Road"). A livello compositivo rimane però marchiato a fuoco nella mente dell'ascoltatore tutto lo scorrere del disco, quando si arriva alla fine ci si rimane male, segno che siamo di fronte ad un'opera da togliere il fiato, anche nella riproposizione di "Can't Miss" dal primo episodio. Di grande classe abbiamo tra le altre la conclusiva "Fight For Your Live" e la tirata "Here I Am", la semi ballad "Future Past" dove l'inciso stende chiunque, mentre "Break Me Down" è superba come costruzione con un cartellino giallo per la somiglianza dell'inciso a "Eye In The Sky" di Alan Parson. Ad inizio anno questo disco e quello di Soleil Moon hanno gia' saziato l'appetito dei palati più fini dell'AOR-west coast, due capolavori, Thompson però alla fine ne esce vincitore.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web