You are here: /

LOST IN TEARS: TO NO AVAIL

data

01/06/2005
69


Genere: Gothic Metal
Etichetta: Locomotive Music
Anno: 2005

Dopo ben tre lunghi anni i Lost In Tears replicano all'interessante debut intitolato "Dialogue With Mirror And God" che personalmente mi aveva molto colpito per l'esplosività di alcuni brani il cui sound, molto cupo e chiuso, donava un alone misterioso ed intenso al disco. Già allora però, alcuni elementi non mi avevano del tutto convinto ed un senso di dispiacere per ciò che l'album in questione avrebbe potuto essere affondava le numerose buone idee presenti. A distaza di molto tempo ammetto che certi angoli sono stati smussati ma la vera pecca, quella che contribuiva a fare scemare l'entusiasmo per il lavoro citato, è tutt'ora presente e seppur non negativa come in passato, frena parecchio la sintonia tra gli ottimi spunti ed il contesto delle canzoni. Sto facendo riferimento alla voce di Sjöblom che da l'impressione di essere forzatamente bassa e davvero poco naturale soprattutto nelle strofe e nei momenti più 'soft' del platter. E' un vero peccato perchè le canzoni sono, secondo me, potenzialmente molto valide e riescono a diffondere quel velato senso di malinconia che, mischiato alla potenza sonora sprigionata soprattutto sui ritornelli, riveste e sostiene tutte tracce dando loro un senso. E' un vero peccato ed anche se un miglioramento si può di certo notare rimane l'amaro in bocca per come avrebbe potuto suonare il cd interpretato diversamente (senza cercare di imitare il Ribeiro di "Darkness & Hope" ad esempio visto che di Fernando ce n'è uno e credo sia unico). Il singer manca di personalità ma la stessa cosa non si può di certo dire del resto della band e soprattutto del terzetto alle chitarre che crea un muro sonoro notevole e soprattutto melodie ricche di sentimento e gusto per l'intera durata di "To No Avail" rendendolo particolare e tutto sommato godibile. "On The Way" ed "Assurance" rappresentano il lato più deciso ed impattante mentre "Metamorphosis" e "She Died" quello più riflessivo e pacato. Entrambi meritano un ascolto ed i Lost In Tears meritano sicuramente una chance, sperando in un futuro grande salto di qualità.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web