You are here: /

JULIETTE & THE LICKS: YOU'RE SPEAKING MY LANGUAGE

data

14/12/2005
78


Genere: Rock
Etichetta: Fiddler
Anno: 2005

Chi è Juliette Lewis? L’attrice di Natural Born Killers, Dal Tramonto All’Alba, Strange Days e Starsky E Hutch, mi risponderete. Giusto, ma non solo. La bella Juliette è anche una rockettara di prim’ordine che, arrivata dove è arrivata con la sua carriera cinematografica (cioè a un buon punto) si toglie lo sfizio di mettere su il suo gruppo rock, e di andare pure in tour, imminente una sua data a Bologna dopo la data al Rock In Idro di questo settembre. Capriccio di una attricetta svogliata? Tutt’altro. La Lewis ha attitudine da vendere anche in ambito musicale, e “You’re Speaking My Language” è una solida dichiarazione di intenti a tal proposito. Rock, dicevamo. Idealmente, la band di Juliette o, meglio ancora, Juliette stessa, si pone in una sorta di limbo a metà strada tra Iggy Pop e Patti Smith (‘il messia senza coglioni’, per citare Babsi Jones), tra la strafottenza punky del primo e l’ossimorica dolcezza incazzata della seconda; a brani di puro rock d’annata, grezzo e antipatico come nella title-track, in “American Boy, Vol.2” o “I Never Got To Tell You What I Wanted To” si alternano a pezzi più melodici e cantabili (su tutte “Pray For The Band Latoya” e “Seventh Sign”), mentre altri riflettono il lato più amaro e ‘underdog’ delle sonorità abbracciate dalla band, con qualche vago rimando ai mood decadenti di Tom Waits, si veda la conclusiva “Long Road Out Of Here”. Il mio consiglio è di non perdere “You’re Speaking My Language”, se siete in cerca di un disco incazzato e per riempire una serata, che si tratti di un party o di una uggiosa nottata piovosa. In entrambi i casi, Juliette e le sue leccate saranno adattissime a farvi compagnia, e scusate se è poco.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Dhoa1

DARK HORIZON OPEN AIR 2020
Gartenfelder Strasse 28 - Spandau, Berlino

Il weekend partito il 10 luglio era stato pensato per il Castle Party di Bolkow (Polonia) che pareva avrebbe avuto luogo nonostante tutta la situazione relativa al coronavirus. Anche il Castle Party ha infine rimandato all'anno prossimo come cosi tanti altri fest...

Jul 22 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web