You are here: /

GLORIA MORTI: ERYX

data

17/07/2008
65


Genere: Melodic Extreme Metal
Etichetta: Autoproduzione
Anno: 2008

I metallari più sanguinari ed efferati (si fa per dire) sentono una scarica di rabbia al solo sentire nominare la Finlandia, terra che ha dato i natali a una particolare scena metal che ha, tra i suoi più importanti esponenti gente come questa, questa, questa e quest'altra, senza parlare di tutto lo pseudo gothic da classifica, quello tastieroni e cantante strafiga. Ebbene, i nostri amici Gloria Morti, pur non rientrando in queste (a ragione, a torto) discusse categorie di gruppi, non si può proprio dire che offrano qualcosa di particolarmente cazzuto o interessante. Bravi, sono bravi, ci mancherebbe. Però, per prima cosa, manca una personalità ben definita. Non è Death metal, nè tantomeno Black: lo stile dei nostri incorpora, parzialmente, entrambi i filoni in un unicuum che chiameremo "extreme metal" tanto per semplificarci la vita e non stare a spremerci le meningi per coniare l'ennesimo, inutile, neologismo di genere. Tastieroni sinfonici pescati direttamente dal più scrauso e commerciale melodic black (quello dei Dimmu Borgir e dei Graveworm dal contratto con la Nuclear Blast in poi, per capirci), dal quale provengono anche alcune soluzioni riffiche, alcune ritmiche melodic death, di influenza Gothemburgiana (ultima ondata), buona tecnica e una certa straightness della proposta. In sostanza è questo il sound dei Gloria Morti, una serie di riff abbastanza tecnici, melodici e tirati, tastieroni e voce che oscilla tra un secco growl e uno screaming apertissimo e sottolineato da decelerazioni di tempo ed esplosioni melodiche. Ma l'aspetto positivo del tutto, e credeteci, non è poco, è la sincerità. Il quintetto non ammicca, non fa ruffianate, non si svende, ma nonostante ciò manca di mordente e cazzutagine, quindi dubitiamo che questo album sia qualcosa di indispensabile. Da sottolineare la buona riuscita del tutto, anche se l'autoproduzione mostra qualche lieve, fisiologica, pecca nella registrazione. I metallari incazzati (e incazzosi) di cui prima non li odieranno, ma è altresì difficile che possano apprezzare. Spezziamo doverosamente una lancia in favore della Finlandia metallara che tanto abbiamo bistrattato a inizio recensione: da lì provengono anche band cazzutissime (poche ma buone) come Sotajumala, Torture Killer, Impaled Nazarene etc etc. In alcune edizioni sono presenti due bonus track.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Meshuggah

MESHUGGAH
Orion Club - Ciampino (Roma)

Gli inventori del djent metal finalmente vengono a sversare la loro furia iconoclasta e corrosiva nella capitale - 19 giugno scorso. Il fine settimana che ha preceduto il live degli svedesi è stato uno dei più impegnativi economicamente e logisticamente...

Jul 6 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web