You are here: /

CADAVERIC CREMATORIUM: GRINDPEACE

data

17/05/2008
80


Genere: Brutal Death/Grindcore
Etichetta: Punishment 18 Records
Anno: 2008

Secondo full lenght album per i brutal grinder bresciani Cadaveric Crematorium, che tornano a pestar duro a distanza di circa tre anni dal convincente 'Serial Grinder'. Non ci sono grandi novità rispetto al debut, con questo nuovo 'Grindpeace' che conferma tutto quanto di buono abbiamo affermato in precedenza in relazione alla proposta del quintetto di casa nostra. Il death metal della band è infatti ancora una volta fieramente brutale ed estremamente dinamico, sviluppato attorno a strutture articolate, frutto di un songwriting originale ed avvincente che non si perde mai in soluzioni ripetitive o noiose, ed è anzi in grado di tenere sempre alta l’attenzione dell’ascoltatore con cambi di tempo sapientemente gestiti. Pezzi come "Necropolis", "Subunderground" o "The Butcher?" (già apparso sul demo 'Cry Now Motherfucker', e qui riproposto in nuove vesti) sono solo alcuni dei brani atti a mostrare al meglio di cosa siano capaci questi cinque individui. Sebbene l’atmosfera che domina all’interno del disco sia determinata da tematiche splatter gore, non mancano episodi dal contenuto differente: "Big Show" affronta con un groove spettacolare e thrasheggiante il mondo del Wrestling, "Grindpeace" spiega come salvare il pianeta (magari in modo non troppo filantropico), mentre in "Subunderground" viene preso in considerazione il lato peggiore della scena metal underground. Il tutto condito dalla consueta ironia, da quello humor (a tratti anche feroce) che ritroviamo al top in "Nessun Muoia" (musica lirica + brutal = gnam gnam gnam) e "Non Piangere", rivisitazione del classico dei Guns. Se non vi volete più accontentare dai "soliti" dischi brutal grindcore, questo 'Grindpeace' è la carneficina che fa al caso vostro.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web