You are here: /

BLOOD OF SERPENTS: Sulphur Sovereign

data

30/11/2018
70


Genere: Black Metal
Etichetta: Non Serviam Records
Distro:
Anno: 2018

Se amate il black metal ferale, senza compromessi e che vi investa come fiume di lava, non dovreste lasciarvi sfuggire l’ultima fatica discografica degli svedesi Blood of Serpents. Il progetto prende corpo nel 2012, inizialmente proponendo un thrash metal vicino al concetto di death. Presto però la nera fiamma prese il sopravvento, consumando ogni altra velleità o sperimentazione e prostrandosi ai dettami del paese di origini. Parliamo di parecchi parallelismi con i Dark Funeral, sia dal punto di vista dei suoni che delle strutture dei pezzi. Ritmiche serrate, vulcano d’odio che incessante lascia scorrer via quella bile che per troppo tempo ha lasciato conficcata dentro di sé. Immagine di distruzione, per certi aspetti vuota e fine a se stessa, ma che riesce comunque ad essere efficace. Senso di contorsione interiore che da e verso di noi ci avvinghia, conficcando il proprio rancore nella testa e nel cuore, pensieri furiosi che sgorgano con una soluzione di continuità che potremmo definire chirurgica. I Blood of Serpents viaggiano così spediti, senza fermarsi a contemplare o capire qualsivoglia ragione. Spazzare via, masticare ed ingoiare, infiniti gesti che si ripetono in una convulsione di passioni negative, accecati da acredine ci muoviamo, senza una meta, corrosi dal nostro stesso sulfureo risentimento. Sulphur Sovereign è perfettamente incastonato nel contesto black svedese, un lavoro che non inventa o sconvolge il panorama, ma fa’ il suo dovere egregiamente. Il limite del full-length è anche pregio del medesimo, old school fedelmente riproposta, senza compromessi, viscerale e gelida fiamma che si ripropone, diventando a tratti ridondante ma non per questo meno incisiva. Speriamo possano variare qualcosa, un’attitudine che sfumi con personalità delle livree ad oggi sin troppo coerenti con i dogma del filone.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Alossez

ALOS
Freakout Club - Bologna

Alos, creatura di luce nuova che si dipana nell’emotività di chi la guarda, la scruta, l’osserva e ne ascolta gli strascichi, il respiro, il suono che ne ingloba lo spazio circostante. Un nuovo progetto, 'The Chaos Awakening', che ritengo d...

Dec 6 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web