You are here: /

BLEED SOMEONE DRY: PostMortem | Veritas

data

21/10/2015
88


Genere: Deathcore
Etichetta: Fire Was Born Records
Distro:
Anno: 2015

Si sa, i bambini hanno una visione delle cose senza filtri, gli occhi della verità insomma. E come spiegar loro la società odierna?! Questa è la domanda che si sono posti i Bleed Someone Dry alla quale hanno dato una risposta attraverso 'PostMortem | Veritas', ambizioso album di dodici tracce dove il quartetto ha cercato di dare una propria spiegazione a dodici quesiti posti da una bambina chiamata Aelia. Un concept-album, quindi?! Diremmo proprio di sì. D’altra parte al gruppo di Pistoia non manca proprio nulla: esperienza (attivi dal 2007), uno spiccato senso artistico e un background musicale che ha permesso loro di spaziare in diversi scenari all’interno di ogni brano. Il loro è un modo di concepire death metal molto simile a quello di band come Job For A Cowboy, Whitechapel e Thy Art Is Murder, ossia un muro sonoro granitico che al tempo stesso sa concedersi aperture melodiche e situazioni math-oriented in grado di dare respiro al tutto. 'PostMortem | Veritas' è fondamentalmente tutto questo, un lavoro che sa farsi apprezzare per la sua brutale ferocia e freddamente chirurgico nel suo songwriting vario e ricco di elementi di per sé contrastanti. Un album che ha messo a dura prova il frontman Alessio Bruni, bravo nel tener testa a un team agguerrito nel dare sfogo alla pesantezza sonora del progetto. A dirigere i lavori Chris Donaldson, che molti di voi conosceranno essendo chitarrista dei Cryptopsy, ma che qui troviamo nelle vesti di produttore che ha saputo dare un filo logico all’intraprendenza dei Bleed Someone Dry. A dare ancor più credenziali al disco ci hanno poi pensato CJ (frontman dei Thy Art Is Murder) e Luca T.Mai degli Zu, che troviamo come ospiti all’interno di "Our Martyrdom" (in questo caso devo fare una nota di demerito ai ragazzi: come detto altrove online avere un nome del genere sul proprio disco bisognerebbe utilizzarlo a dovere, dandogli quindi una parte importante all’interno del brano evitando quindi di tenerlo nell’ombra) e "Ora Pro Nobis". In conclusione, 'PostMortem | Veritas' è un gran lavoro destinato a una vasta fetta di ascoltatori: provare per credere.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

EDITORS
Atlantico - Roma

Fino a metà carriera gli Editors ci avevano abituato ad essere definiti i figli minori dei Joy Division grazie alle sonorità mutuate dalla band di Ian Curtis, dalle quali, già dal 2009 dopo l'uscita di "In This Light and on This Evening&...

Feb 19 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web