You are here: /

ALICE COOPER: HEY STOOPID!

data

11/01/2005
95


Genere: Hard Rock
Etichetta: Epic
Distro:
Anno: 1991

Superati i vari problemi legati all'alcolismo, Alice Cooper torna a ricoprire quel ruolo di "pilastro dell'Hard Rock" che gli appartiene. Nel 1989 pubblica "Trash", grande album contenente tra l'altro la hit "Poison" (chi non la conosce?), e nel 1991 si supera con questo "Hey Stoopid", vero e proprio capolavoro, di poco inferiore all'inimitabile "Welcome To My Nightmare". Osservando la line-up, ci si rende subito conto con chi si ha a che fare: Joe Satriani, Slash, Stef Burns, Steve Vai, Vinnie Moore, Ozzy Osbourne... bastano? L'album alterna momenti "hard" veramente forti, come la title-track, Snakebite (la passione di Alice per i serpenti non si smentisce), Feed My Frankestein o Hurricane Years (per citarne solo alcuni) a ballad struggenti, tra le quali spiccano "Burning Our Bed" e "Love's A Loaded Gun". Un discorso a parte lo merita "Die For You", una semi-ballad semplicemente meravigliosa, unica nel suo genere. Ma i due pezzi veramente incredibili dell'album sono, a mio avviso, "Dangerous Tonight", ipnotica, incalzante, terrificante, e soprattutto "Wind-Up Toy", uno dei pezzi più belli mai scritti da zio Alice. Un carillon introduce il brano, un rock vecchio stile che si snoda su livelli altissimi grazie alla performance di Cooper. Da non perdere!

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Riverside

RIVERSIDE
Largo Venue - Roma

Arriviamo sul luogo del delitto esattamente dieci secondi prima dell’inizio del concerto, ed all'ingresso troviamo una moltitudine di gente che nella pìù ottimistica delle previsioni non ci saremmo aspettati: il locale era pieno fino alle retr...

Mar 22 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web