You are here: /

A FEAR CALLED TREASON: TO INFEST THE WOUND

data

23/01/2007
65


Genere: Melodic Deathcore
Etichetta: Beniihana Records
Anno: 2006

Nuovo acquisto in casa Beniihana; la label tedesca ha infatti messo sotto contratto i conterranei A Fear Called Treason, già fattisi pesantemente notare in patria per un demo che ha riscosso a quanto pare un successo davvero considerevole e una serie di concerti a supporto di nomi grossi come Himsa, 3 Inches Of Blood, Neaera, Cult Of Luna, Walls Of Jericho. Il sound dei nostri è accostabile al metalcore più pesante e thrashy attualmente in circolazione che si rifà a nomi come All Shall Perish e soprattutto The Black Dahlia Murder. Tanto death metal svedese dunque, per un platter di breve durata (appena cinque canzoni, ma non metto in dubbio che i nostri siano già al lavoro su un full length) che mette in mostra capacità, convinzione e una produzione con tutti i crismi del caso. Tutti i cinque brani si dimostrano all’altezza della situazione e non c’è da segnalare un picco di qualità in particolare, anche vista la somiglianza tra loro; gli A Fear Called Treason non inventano nulla di nuovo ma fanno alla grande il loro mestiere, e se “To Infest The Wound” è ancora poco per avere un quadro ben delineato della situazione, possiamo stare tranquilli sul futuro.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web