You are here: /

TSUNAMI EDIZIONI: la biografia ufficiale dei Paradise Lost

Da metà ottobre, e già prenotabile, solo sul sito Tsunami Edizioni, in edizione limitata a 300 copie, arriverà la biografia ufficiale dei PARADISE LOST con la prefazione Karl Willetts dei Bolt Thrower. Tutta la storia raccontata per portare il lettore all’interno della band.

 
EDIZIONE LIMITATA A 300 PEZZI
DISPONIBILE SOLO SUL SITO TSUNAMI
IN PRENOTAZIONE A 29,00 EURO FINO AL 20 SETTEMBRE
DISPONIBILE DA METÀ OTTOBRE
Gli Uragani 42 - 320 pagine (ca.) - 16x23 - CARTONATO - 34,00 Euro
 

1988, Halifax, nel triste e opprimente Nord dell’Inghilterra.

È qui che un gruppo di ragazzi decide di mischiare le sonorità del death metal con quelle del doom per creare uno degli ibridi più cupi e oscuri che si fossero sentiti fino a quel momento. Nel giro di pochi anni, con il loro leggendario album Gothic del 1991 avrebbero messo le fondamenta su cui si è sviluppato il gothic metal, genere che avrebbe avuto un’immensa fortuna nel corso di quello stesso decennio.

Anime creative e sensibili, irrequiete e intransigenti, i Paradise Lost avrebbero potuto adagiarsi sugli allori, ma hanno preferito seguire le proprie regole, anche quando ciò li ha portati a sperimentare sonorità nuove con il rischio (poi avveratosi) di perdere una discreta fetta di consensi, facendoli di fatto diventare dei pària nella loro stessa scena.

Oggi, a più di trent’anni di distanza dai loro esordi, sono tornati a reclamare il trono che gli spetta di diritto, quello di padrini del gothic-doom metal. E lo hanno fatto con una serie di dischi che dimostra quanto siano ancora adesso una band rilevante, con davanti a sé un futuro di certo molto meno cupo della loro musica.

No Celebration: La Biografia Ufficiale dei Paradise Lost, realizzata con il pieno coinvolgimento della band, ne racconta tutta la storia grazie a interviste approfondite, resoconti di prima mano, aneddoti esclusivi, retroscena inediti e foto mai viste prima, portando il lettore a toccare realmente l’animo dei musicisti, oltre che la loro musica.

Prefazione di Karl Willetts dei Bolt Thrower!

Foto pl

Commenti

Lascia un commento

live report

Festivalsez

DARK HORIZON OPEN AIR II
Museumpark Rudersdorf - Rudersdorf bei Berlin, Brandeburgo

A meno di due mesi dalla prima edizione gli organizzatori del Dark Horizon Open Air decidono di bissare l'evento. Inizialmente addirittura previsto per agosto, è stato poi posticipato per l'indisponibilità del luogo della prima edizione, in proc...

Oct 7 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web