You are here: /

VIRTUAL SYMMETRY: X-Gate

data

02/08/2017
70


Genere: Progressive Metal
Etichetta: Unsigned
Distro:
Anno: 2017

I Virtual Symmetry sono una band che fa del progressive metal a tutto tondo il loro credo fondamentale ed unico, una band che considera i cambi di tempo repentini e la scioltezza nel costruire immagini diverse in modo continuo il loro pane quotidiano. Dalla loro fondazione fino ai tempi recenti, queste caratteristiche sono state messe in luce ed enfatizzate soprattutto presso gli addetti ai lavori che stazionano al di fuori dai confini italiani (Johann Rudess su tutti, che ha dato il suo contributo all’interno del precedente ‘Message From Eternity’). Inoltre, proprio all’estero l’album appena menzionato ha ricevuto i consensi maggiori, finendo per essere passato un po’ troppo sotto traccia in terra nostrana, a discapito di una qualità compositiva e di costruzione delle musiche e delle liriche di sicuro affidamento e di ottima fattura, finendo per essere tra i lavori di metal progressivo più interessanti degli ultimi tempi. La band fondata dal chitarrista Valerio Aesir Villa e che vede alla voce lo stakanovista Marco Pastorino torna sul mercato con l’EP ‘X-Gate’, prodotto con le loro mani e che mette in mostra tre brani mediamente lunghi dove rimane presente la varietà e la modernità del loro sound, che si avvicina allo stile dei Fates Warning e degli Haken, cercando di scoprire nuove e poco esplorate direzioni. “Eyes Of Salvation” è il brano che più è in sintonia con ‘Message From Eternity’, mostrando buone partiture musicali coincise con un ottimo uso della voce da parte di Pastorino. “Alchymera” si dimostra invece una traccia sin troppo sofisticata per essere apprezzata al meglio: parti musicali anche apprezzabili vengono affiancate a parti parlate con modalità robotizzate, piuttosto che a marchingegni elettronici che tendono a distogliere l’attenzione dagli aspetti meramente musicali, e che alla fine non riescono ad appagare perfettamente l’ascoltatore, facendolo un po’ disorientare. “Elevate”, con il contributo interessante alla voce della giovane Diane Lee, rialza la qualità compositiva dell’EP, aggiungendo varietà musicale e gradite atmosfere, avvicinando i picchi raggiunti con il precedente album, ma non raggiungendoli e riafferrandoli. Rispetto a ‘Message From Eternity’, ‘X-Gate’ compie un mezzo passo indietro, non pregiudicando assolutamente la bontà della proposta, ma che avverte la band consigliando di non cercare soluzioni che con la pura musica hanno poco a che fare (è il caso di alcune parti di “Alchymera”), tornando invece a costruire melodie che accarezzino le condotte auricolari e che facciano tornare la piena sintonia ed armonia.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ulver sez

ULVER
Santeria Social Club - Milano

I lupi più pregiati della musica norvegese, gli Ulver, hanno deciso quest’anno di tirare fuori l’ennesimo gioiello della loro densa e molto eterogenea discografia, pescando a pieno titolo nella migliore essenza della new wave ottantiana, e facendol...

Dec 16 2017

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web