You are here: /

REVOLUTION SAINTS: Light In The Dark

data

16/10/2017
90


Genere: Melodic Hard Rock
Etichetta: Frontiers Records
Distro:
Anno: 2017

Ci sono supergruppi formati a tavolino che deludono le attese, e ce ne sono altri invece che non sbagliano un colpo. L’esempio lampante di questo assunto sono i Revolution Saints, band costituita da tre mostri sacri della scena hard internazionale del calibro di Dean Castronovo (qui anche in veste anche di vocalist), Doug Aldrich e Jack Blades, autori di un fantastico debut uscito nel 2015. Chiariamo subito che 'Light In The Dark' non è da meno, a partire dalla title-track in stile Journey ultima era, o anche dalla cadenzata “Freedom”; a colpire è soprattutto una super produzione (finalmente) in cui gli strumenti sono equalizzati perfettamente ed il risultato finale sicuramente ne risente in modo piu’ che positivo. Bellissimo il secondo singolo “Wouldn’t Change A Thing”, ballad di altri tempi, come la stupenda e catchy “Don’t Surrender” (ah se solo fosse uscita 30 anni fa!!). Aldrich come al solito “spara” riff taglienti efficaci e molto, ma molto interessanti, specialmente intrecciati al basso pulsante di Blades ed alla batteria roboante di un Castronovo che si conferma fuoriclasse del genere (anche vocalmente). Tutto funziona in maniera perfetta, segno che l'alchimia che si è instaurata tra i protagosnisti in casua (senza dimenticare la mano fatata di Alessandro del Vecchio da dietro le quinte) è di quelle rilevanti: nessun ego, ogni singolo apporto finalizzato alla causa comune. In tutta sostanza, senza alcun dubbio 'Light In The Dark' comparirà a fine anno in tutte le top chart dei migliori dischi di melodic rock e non solo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Unsane sez

UNSANE
Evol Cub - Roma

A quasi trenta anni di distanza dalla loro formazione, suonare con una cattiveria che non ha eguali e violentarci (ad oltre 50 anni di età) con volumi che vanno oltre ogni soglia di sopportabilità umana, mentre loro li sul palco come se niente fosse, cr...

Jan 12 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web