You are here: /

RENILIN OFFSIDE: VOL. 2

data

06/10/2008
80


Genere: Video Compilation
Etichetta: Renilin
Anno: 2008

Eccoci arrivare al secondo numero di questa video compilation assolutamente geniale. Visto che, commentando la prima uscita, abbiamo già avuto modo di spiegare ampliamente cosa è Renillin Offside, via quindi all’analisi dei brani contenuti in questo capitolo. Ancora dieci gli artisti proposti, partendo dai B-Sharp, duo jazz che offre una splendida cover della "Saga Of Harrison Crabfeathers"; tanto bravi e tanto eleganti ma forse decisamente poveri di mezzi, in quanto il video non è altro che una ripresa quasi amatoriale di una loro esibizione in un bar. Comunque davvero bravi e di classe. I Tuono’s Revolver vengono da Rho e presentano "L’arrotino", brano tra l’hard rock ed il punk che richiama a gran voce il ricordo dei migliori Misfits. Molto ironico e ben fatto il video, bravi! Terzi della lista sono i Suxnova da Frosinone, che chiamando in causa una versione meno basata sulle tastiere e più rock dei Subsonica, ci offrono "Chimiche Reazioni", brano non proprio irresistibile, accompagnato da un video anch’esso non proprio imperdibile. Miei conterranei, i giovanissimi Oxidiana da Monza suonano un rock abbastanza leggero ed easy, ma comunque molto piacevole, accompagnato da un videoclip piuttosto carino; la loro canzone si chiama "Sensazioni Impossibili". L’unico brano strumentale presente è "Improvvisazione 13", dei perugini This Armony. Ottimamente prodotto e realizzato, ma non accompagnato da immagini buone quanto la musica. Sono portoghesi e non sono decisamente debuttanti gli Squeeze. Theeze. Pleeze. , essendo già al terzo album pubblicato, ma offrono sicuramente il brano migliore del DVD, "Sometimes A Little Sometime", e decisamente un video vero, da televisione. Il loro sound è uno spettacolare mix tra i Suede ed i Savage Garden. Proseguendo nell’ordine è quindi il turno delle Stay Tuned, duo femminile proveniente da Catanzaro, che con la bella "Terra E Sale" rispolverano tutta la melodia della musica leggera italiana; peccato che il video sia non sia affatto un capolavoro, e sembra un outtake da qualche telenovela locale di serie B. The Umble Jack è una one-man-band spezzina, ed il sound è semplice ed acustico ma davvero accattivante, con il suo retrogusto sudamericano; il titolo della song, accompagnata da un curioso video in bianco e nero, è "All You Were Looking For Was A Home". Finale alla grande, con l’inglese di Portogallo Tom G. Hamilton, che in forma assolutamente professionale, musicalmente e visivamente parlando, ci offre il suo rock-blues dannatamente coinvolgente con "Bloody Cold", e con l’irlandese Colin Scallan, che con "Strenght In Numbers", ci presenta il suo rock molto easy ma gradevolissimo, accompagnato da immagini splendide girate negli Stati Uniti. Che dire per chiudere? Al solito interviste molto divertenti ed una professionalità eccellente a livello tecnico, e rispetto al primo numero, una qualità musicale molto più alta.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Evergrey2

EVERGREY
KB (Kulturbolaget) - Malmö (Svezia)

È pur vero che questa è l'ennesima visita degli Evergrey in città il 28 febbraio scorso (l'ultima risale a meno di un anno fa), ma non esistono scuse per perdersi una data di questo calibro. Si spera sempre che una band di qualità ...

Mar 30 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web