You are here: /

OCTOBER FILE: 'The Application Of Loneliness...

data

25/06/2014
65


Genere: After Punk / Industrial Metal
Etichetta: Candlelight Records
Distro:
Anno: 2014

Gli October File sono un quartetto inglese che con questo ''The Application Of Loneliness, Ignorance, Misery, Love And Despair - An Introspective Of The Human Condition' (settimo della loro discografia), festeggiano i dieci anni di carriera - ci permettiamo di aggiungere all'ombra dei Killing Joke, talmente saccheggiati che lo stesso Jaz Coleman, probabilmente credendo di cantare con i suoi compari di avventura, ha prestato la sua ugola nel secondo disco 'Holy Armour From The Jaws Of God'. La domanda che sorge spontanea è la seguente: qual è la necessità di avere una band che suona tale e quale ai Killing Joke quando quest'ultimi sono ancora sulla cresta dell'onda e continuano a produrre dischi di grande spessore? Onestamente non sappiamo cosa rispondervi; perchè la materia è trattata con competenza ed i brani prodotti sono tutti molto validi, accattivanti, ben arrangiati, tanto che anche un orecchio attento non riuscirebbe a distinguerli dai dischi ufficiali dei loro ispiratori. Voce filtrata al vetriolo (come quella di Jaz Coleman), riff industrialoidi (a metà tra quelli di Tommy Victor - Prong che a sua volta si ispira a Geordie - Killing Joke), drumming tribale a là Paul Ferguson e mid tempo reiterati sempre sugli stessi giri con la conseguenza che i brani tendono ad assomigliarsi tra loro, se non ci fossero i tre secondi di pausa tra uno e l'altro nemmeno ci accorgeremmo del cambio traccia, confrontate "The Water" ed "Elation" e capirete. Potremmo tranquillamente definire questo lavoro come un improbabile best of dei Killing Joke: "The Water" ha gli stessi suoni industriali dei brani contenuti su 'Killing Joke' del 2008, "To Be Watched Upon" possiede quella tipica reiteratezza del riff dell'esordio targato 1980; "Reinvention" sembra estratto da 'Revelation' con un finale hardcorepunk, mentre "Where The Clouds Meet The Horizon" ha di base quel giro di chitarra ronzante à la Geordie coadiuvato da un grandioso riff rock n roll; "Upon Reflection" è un brano acustico del tutto inutile. L'unico brano che si discosta dall'andazzo generale è "I Fuck The Day" che ha quella struttura portante molto postcore.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Festivalsez

DARK HORIZON OPEN AIR II
Museumpark Rudersdorf - Rudersdorf bei Berlin, Brandeburgo

A meno di due mesi dalla prima edizione gli organizzatori del Dark Horizon Open Air decidono di bissare l'evento. Inizialmente addirittura previsto per agosto, è stato poi posticipato per l'indisponibilità del luogo della prima edizione, in proc...

Oct 7 2020