You are here: /

MUSEO ROSENBACH: ZARATHUSTRA

data

25/01/2013
80


Genere: Progressive Rock
Etichetta: Immaginifica
Distro: Self
Anno: 2012

Il Museo Rosenbach ha rappresentato uno dei massimi alfieri dell’avanguardia musicale italiana degli anni ’70, entrando in quella cerchia d’eccellenza (Osanna, BDM, Quella Vecchia Locanda, New Trolls, Balletto di Bronzo, PFM, Le Orme, Area, ecc.) autore di affreschi rock a tinte progressive. Romantici, filosofici, ma soprattutto sinfonici, il Museo Rosenbach si è distinto per aver intrecciato, in tempi non sospetti (il debutto è datato 1973), il sound rock con arrangiamenti sinfonici, il tutto ammantato da cascate di tastiere. Il concept di ‘Zarathustra’ si sviluppa attraverso quattro tracce, terminando la sua corsa con la title track, una lunga suite (di oltre 22 minuti), ricca di movimenti, di intrecci strumentali ed esplosioni elettriche. L'album viene presentato in una veste aggiornata, risuonato completamente live in studio dalla nuova formazione, allargata a sette elementi, che vede coinvolti gli ‘storici’ Galfi, Golzi e Moreno, accompagnati da nuovi musicisti di altissimo livello tecnico. Un plauso alla Aerostella impegnata nel rilancio del rock progressivo italiano, dopo i live della PFM e BDM, non resta che entrare nel Museo Rosenbach ed assaporare questo pezzo di storia.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Ministry sez

MINISTRY
Villa Ada - Roma

Il concerto dei Ministry è stato uno degli appuntamenti più attesi dell’estate alternativa romana (se la memoria non ci inganna la prima volta nella capitale per gli americani), in concomitanza con l’uscita del nuovo disco che li ha visti to...

Sep 18 2018

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web