You are here: /

JADIS: FANATIC

data

26/06/2004
83


Genere: Prog Rock
Etichetta: InsideOut
Anno: 2003

Cosa dire di quest'ultimo album dei Jadis, band giunta oramai alla quinta opera in studio? Il quartetto inglese sfoggia un infatti un vero e proprio esempio di prog rock, nel quale la definizione del genere musicale è maggiormente legata al notevole uso delle tastiere e alla lunghezza dei pezzi che non ad una musicalità prettamente di stampo progressive. Sin dai primi ascolti ci accorgiamo di sentire fuoruscire dal nostro stereo un rock di classica matrice melodica, che permette di rilassarsi e godersi la musica senza dover per forza "seguire" il disco con grande attenzione, cosa invece normalmente richiesta da altri gruppi tipici del genere (come Flowers King e simili). A mio giudizio sarebbe però un grave errore soffermarsi su quest'album in maniera così disattenta, senza addentrarsi più profondamente in quello che i Jadis vogliono trasmettere. Analizzando l'album posso affermare che non ci troviamo di fronte ad un album superficiale o senza pretese, anzi è l'esatto contrario... se ci mettiamo ad esaminare i testi, infatti, notiamo che sono stati ricercati e costruiti tutti con sapienza e con una vena malinconica, principalmente triste nell'attitudine ma atta a far pensare in maniera nuova chi li ascolta e li recepisce. Per dare un'idea di quanto sto affermando basta "spulciare" i pezzi migliori dell'album, che sono, a mio giudizio, tre: la traccia d'apertura "The Great Outside", la quale sembra voler spronare chi ascolta a scoprire ciò che c'è all'esterno del modo che solitamente si conosce ("...you've not seen enough in your life..."), "Yourself Alone", contraddistinta da un ritornello critico verso se stessi in cui i limiti dell'essere umano sembrano accollati all'entità stessa ("...you are your own worst enemy yourself alone against freedom and loyalty..."), ed infine "What Kind Of Reason", il pezzo migliore, che sa quasi d'accusa contro la discutibile direzione che l'umanità sta prendendo ("...what kind of future can we hope to share with acts of inhumanity thriving everywhere..."). La scelta musicale dei Jadis è sicuramente azzeccata, e riesce perfettamente a ricreare atmosfere dove i testi cadono a pennello, rendendo l'album una piccola perla. Chi ama melodie ricercate ma non troppo complesse, unite a testi riflessivi ed impegnati, saprà sicuramente godere di un cd come quello in questione, mentre per tutti gli altri il consiglio è comunque quello di dargli un ascolto, perchè questi pezzi sapranno indubbiamente regalare una valanga di vorticose emozioni.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web