You are here: /

DOOMED: Our Ruin Silhouettes

data

12/12/2014
65


Genere: Death Doom Metal
Etichetta: Solitude Prod
Distro:
Anno: 2014

Ormai è statisticamente comprovato, la maggior parte delle band che incidono per la Solitude Productions (e la sua sussidiaria Badmoodmanmusic) sono ossessionate dal doom/death e dalla sua filiazione, il funeral doom; è vero anche il contrario, cioè la Solitude sceglie prevalentemente formazioni con quelle specifiche sonorità. Il moniker e la copertina (al di là della definizione di brutto) la dicono lunga sul genere creato dalla one man band di Pierre Laube, rocciosi mid tempos ulteriormente rallentati con la presunta consapevolezza di essere perfettamente a conoscenza del riff ribassato e deprimente che ci aspetta un attimo dopo, o dell'arpeggio Katatonico imminente; questo è l'errore più grosso che si potrebbe commettere. Il compositore utilizza delle strane dinamiche evolutive, non il solito strofa - ritornello - strofa, ma si inerpica per vie impervie ed imprevedibili, pervade l'opera con un costante senso di minaccia alternato a melodie deprimenti di chitarre ribassate a connotazione arabeggiante, minando le basi di una evoluzione classica del disco. Mossa arguta quella di collocare in chiusura dell'opera le tracce meglio riuscite "Revolt" e "What Remains", di modo che chi si era fatta un idea diversa è portato a riascoltare il disco per capire realmente se la prima impressione era giusta o meno. Ottima la produzione, l'opera vanta la collaborazione di due growler: Pim Blankenstein (Officium Triste and The 11th Hour), e Andreas Kaufmann (Hatespawn and Charon), ma il livello qualitativo delle tracce non è costante, talvolta ci si impantana in sabbie mobili che le rendono ammorbanti - vedi "A Recurrent Dream".

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020