You are here: /

VENOMOUS MAXIMUS: Beg upon the Light

data

15/07/2013
75


Genere: Doom Stoner Metal
Etichetta: Napalm Records
Distro:
Anno: 2013

Andateglielo a dire ai Darkthrone che c'è gente che al primo album già ha capito come fare la "underground resistance". Rischiamo di ripeterci, ma non si può tacere quando i maestri del black, andatisi a impelagare in uno strano heavy ottantiano, sono battuti dai primi che debuttano. Stavolta tocca ai Venomous Maximus fare la parte del leone. La Napalm Records ha visto giusto, andandoli a pescare chissà dove e servendoceli su un piatto d'argento. Capitano in un periodo ottimo: Black Sabbath, Orchid, tutta gente che sa il fatto suo, ora aggiungiamo anche la band americana. La copertina dice tutto, le sagome dei demoni sono simili a quella del logo del gruppo di Tony Iommi, abbiamo già capito dove ci porterà 'Beg Upon The Light': dritti all'inferno. Non c'è altra via d'uscita se non una lugubre processione di doom metal di gran classe. Sulfureo fin dalla introduzione di organo, orririfico come solo delle risate mischiate a dei rigurgiti demoniaci possono essere. I riferimenti sono evidenti, la voce malata è un chiaro tributo a Candlemass e Pentagram, il riffing efficacissimo è un concentrato di NWOBHM e doom, con i Black Sabbath ad essere emulati/imitati per primi. Con influenze anche scandinave, il suono dei Venomous Maximus è old school quanto basta, senza risultare datato o amatoriale. Non abbiamo certo il disco che cambierà le sorti della musica, la sua qualità però è tale che si possa iniziare a sperare che questi ragazzi riescano a migliorare nei dettagli, a rendere più oleata la loro lenta macchina della morte (soprattutto nei ritornelli). Pollice verso per la lunga "Hell's Heroes", che si perde in un finale monotono. Sporchissimo esempio di integrità e di conoscenza della materia.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Aromysez

ARMORY
Plan B - Malmö

Con le restrizioni causa Covid-19 che si inaspriscono (niente alcool dopo le 22 e numero massimo di partecipanti ridotto all'indomani dell'evento da 50 a 8), questo in esame potrebbe essere stato l'ultimo appuntamento del genere per chissà quanto t...

Nov 26 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web