You are here: /

MOTOROWL: Om Generator

data

26/08/2016
75


Genere: Hard Rock
Etichetta: Century Media Records
Distro:
Anno: 2016

Piccoli fenomeni crescono. I Motorowl vengono dall'est della Germania, ma non dalla Germania dell'Est perché sono figli degli anni Novanta. Hanno un logo e una copertina che potrebbero significare black metal alla Taake o Arckanum al massimo, ma nella sostanza sono più caldi di una colata di lava nelle mutande. Hanno un nome che ricorda la famosa marca di cellulare e la band di Lemmy (è ancora qui con noi, non morirà mai), ma non devono molto né all'uno né all'altra. Sono fenomeni in cui l'equivoco è dietro l'angolo, che potrebbero essere ignorati se andiamo a citare come gruppi affini quelli che hanno realizzato la mercificazione e la plastificazione di certo hard rock, come i Vintage Caravan o peggio ancora i Kadavar. No, qui siamo nelle viscere della Terra. La registrazione è comunque moderna, il mixaggio e il mastering sono avvenuti presso gli studi di Dan Swano, e il flusso caldo sprigionato dal quintetto pervade l'aria sin dalla prima nota della title track. Brano che ad onor del vero potrebbe risultare anch'esso equivoco e fuorviante perché è il più duro e monolitico, più classicamente doom. Gli altri invece diffondono sovente psichedelia, melodie sognanti e livide, in cui le tastiere fanno da chiusura e la chitarra si rende protagonista senza voler strafare. Non arriviamo alle distorsioni di Mos Generator o Karma To Burn, per capirci, ma si cerca più l'amalgama degli Uriah Heep. Tutto sembra più elegante e avvolgente. Si tratta del gioco di squadra che fa la differenza. C'è ordine, impeto, i Black Sabbath in "One And Zero", la voglia di mettercela tutta e di non lasciare nulla al caso, c'è qualche sprazzo prog nello stoner e trasportata da quell'organo stregato la mente va subito a quanto stanno cercando di fare gli Opeth da qualche anno a questa parte. Non sono certo paragonabili le due situazioni, magari si tratta di un volo pindarico, ma visto che non devo rendere conto a nessuno dico solo che sono certo che gli ascolti che sto dando a 'Om Generator' sono sicuramente maggiori di quelli che dedicherò a 'Sorceress'. Freschezza e tradizione: un binomio sempre più difficile da coniugare.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Hellraiser wavegotikweekend header sa

WAVE GOTIK TREFFEN
- Lipsia (GER)

Quasi tutti i festival estivi sono andati incontro, dopo la cancellazione dell'anno 2020, anche a quella di questo 2021. Il Wave Gotik Treffen di Lipsia non fa eccezione in questo senso: dopo avere nel luglio dell'anno passato confermato per il maggio segue...

Jul 23 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web