You are here: /

MERRIMACK: The Acausal Mass

data

22/06/2012
80


Genere: Black Metal
Etichetta: AFM Records
Distro:
Anno: 2012

Da circa una decina d'anni a questa parte il black metal centroeuropeo è diverse spanne sopra gli storici colleghi scandinavi. Basti pensare a realtà come gli olandesi Urfaust, ai tedeschi Geist e all'intera armata francese. I Deathspell Omega e i Blut Aus Nord sono partiti per la tangente sfornando lavori criptici e monolitici, mai convenzionali. Fino a poco tempo fa i Merrimack erano qualche passo indietro rispetto a questi illustri conterranei, onesti mestieranti senza infamia e senza lode, in continua crescita ad onor del vero. Si può dire che con questo 'The Acausal Mass' il gap si sia alquanto ridotto: il merito va soprattutto alla band, ma non dimentichiamo che i Blut Aus Nord e gli altri demoni francesi stanno alla finestra. La concorrenza va rintracciata oltre i patri confini e si chiama 'Serpent Sermon'. I Marduk possono oscurare la portata di questo lascito, e nessun altro per ora. Innanzitutto, una girandola di cambiamenti ha rivoluzionato la band con il solo chitarrista Perversifier a tenere unito presente e passato del gruppo. A guadagnarci è stata la crescita stilistica dei nostri, un'impennata notevole verso l'eccellenza. Si scorge un parallelismo tra Marduk e Merrimack: una virata verso nuovi lidi diede l'arrivo di Mortuus al microfono degli svedesi, un effetto analogo nei francesi. Una proposta fresca e accattivante, ancora per questa volta legata a schemi non del tutto personali, ma sono residui di black svedese che in fondo fanno pure bene ("Abortion Light", anche perchè la melodia sottile che tiene banco per tutta la canzone è molto inquietante). Non si può fare a meno di citare nei passaggi più dissonanti i cugini Deathspell Omega, ma senza raggiungere quel livello di destrutturazione, solo tentativi riusciti e ben calibrati. Brani dalla durata media di circa cinque minuti non si perdono in inutili divagazioni pseudointellettuali (forse l'ultima "Liminal Matter Corruption" vuole andare oltre le potenzialità attuali dei Merrimack), così come il blast beat non è lasciato a sè stesso e sovente si affianca a sezioni mefitiche e assoli che intervengono nei momenti più tragici. Crescendo dalla tensione elevatissima si fregiano di chitarre acide e dalle melodie di difficile assimilazione, rendendo l'ascolto faticoso per la dovizia di sensazioni che riesce a suscitare una "Arousing Wombs In Nine Angels Pleroma" qualsiasi. Ancora non si può dire che abbiano forgiato un proprio sound personalissimo, ma non vogliamo certo sminuire oltremodo la portata di questo "esordio" per i nuovi Merrimack.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Moderat a roma 10 giugno 2022 auditorium parco della musica

MODERAT
Auditorium - Roma

Avete presente le file fuori dai supermercati all’inizio della pandemia, due anni fa? Sì, proprio quegli incolonnamenti umani che ricordavano il gran raccordo anulare quando è al massimo della congestione. Ecco, la sera del concerto dei Moderat, f...

Jun 17 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web