You are here: /

EÏS: Bannstein

data

30/10/2015
70


Genere: Black Metal
Etichetta: Prophecy Productions
Distro:
Anno: 2015

Avevamo perso di vista i Geïst tedeschi, autori di sublimi pagine del black metal centro-europeo degli anni Dieci... Eppure avevano solamente cancellato la G e la T dal moniker ed erano rimasti Eïs. Il precedente Wetterkreuz riprendeva il discorso in continuità col passato, compiendo però qualche passo indietro, perché non tutto luccicava come in passato e si lasciava spazio al mestiere, benché le variazioni necessarie a movimentare brani molto lunghi e gli effetti utilizzati rimanessero ben oltre la media. Con Bannstein gli arrangiamenti non sono più quelli che abbiamo apprezzato, si sono fatti pomposi, a tratti sinfonici, certamente più adatti all'anno in cui siamo, ma non è questo il campo in cui questi tedeschi sono delle eccellenze. Non siamo (ancora) davanti a una versione corposa e silvestre dei Dimmu Borgir, non crediamo che i fan della band volessero questo... Sicuramemte qualcosa è cambiato. Hanno fatto meglio i Winterfylleth e i Drudkh, ad esempio. Oppure Downfall of Nur. Qui i lunghi brani, dalla durata compresa tra gli otto e i dieci minuti, spesso aspettano di essere salvati dalle tastiere: cosa che non sempre avviene. Ecco, sembra che si sia voluto fare un piccolo e indeciso passo verso la classe folk-intimista degli Empyrium interpretandola in modo marziale (ad esempio con l'uso di alcuni strumenti a fiato). Buttar via un disco come Bannstein è comunque una follia, nel senso che se fosse arrivato da qualche diciottenne norvegese a quest'ora staremmo gridando al miracolo, mentre per Alboin e Marlek è "solo" un lavoro di passaggio, perché a quel punto la sfida sarà riuscire a contenere le pulsioni sinfoniche e mantenere la propria anima radicata nel black. E ora scusate, ci andiamo a riascoltare quel gioiello di Galeere (se non ce l'avete, il canale Youtube della Prophecy potrà darvi tante soddisfazioni).

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Fpsez

FRANTIC PARTY 2021
Tikitaka Village - Francavilla al Mare (CH)

In un periodo di generale difficoltà ad organizzare eventi musicali che possano raggiungere una buona riuscita in termini di risposta del pubblico e di sostenibilità finanziaria, esiste per fortuna della gente che si rimbocca le maniche e con una sana d...

Aug 25 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web