You are here: /

ALMOST DONE FOR: Waiting For The Heroes

data

24/10/2012
78


Genere: Crossover Rock
Etichetta: Unsigned
Distro:
Anno: 2012

Fuorviante copertina per un disco che - se possibile - fa perdere letteralmente le coordinate dello spazio e del tempo. Non nascondiamo che anche il nome della band, oltre all'artwork di copertina, ci aveva fatto pensare ad un metalcore suonato da sbarbatelli che più inesperti non c'è. Già eravamo pronti a bacchettare per i breakdown senza senso, e invece...quanta grazia! Gli Almost Done For sono sardi, della stessa scuola dei Dealma (compiti per casa: andare a recuperare anche quest'altra grande band), e sostanzialmente ne condividono lo spirito. Un funk rock molto influenzato dal crossover di inizio anni Novanta, come Sua Maestà Mike Patton insegna. Nei cugini Dealma la forma canzone era più accentuata, qui invece siamo ancora più verso l'imprevedibilità e la varietà, sebbene qualche accorgimento stilistico bisognerebbe adottarlo. Ad esempio, il suono della batteria non sempre ha il tiro necessario a far decollare del tutto i pezzi e le chitarre avrebbero meritato un suono meno "casereccio". Sono dettagli, ma visto che le canzoni ottime già ci sono, perchè non puntare al massimo? Ecco, le canzoni. Se tutte sono degne di nota, tutte fanno muovere le chiappe senza remore, la ballata melodica "Shards" mette in mostra l'animo dolce degli Almost Done For (che gusto negli assoli, che ritmi da fare invidia all'imbolsito, nei Red Hot Chili Peppers, Chad Smith). Il pezzo forte di 'Waiting For The Heroes' però è "Curtain Falls", arricchita da tromba e sax: una turbinosa e irriverente scorribanda che parte cadenzata per poi scatenarsi in un assolo scintillante, mentre la batteria è totalmente street metal anni Ottanta. Sorpresina finale con un reggae rock non segnalato in tracklist, tanto per confondere le idee sulla vera natura del gruppo. Più emergono soggetti ispirati come gli Almost Done For, più cresce la convinzione che gli eroi non dobbiamo più aspettarli, dobbiamo solo aspettare che esplodano definitivamente.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web