You are here: /

ACHERNAR: Lunar

data

20/07/2013
86


Genere: Post Metal
Etichetta: Unsigned
Distro:
Anno: 2013

Quello che frega di uscite come questa è che fino a quando non hai il disco tra le mani, finché non lo fai fondere nello stereo, l'appagamento è solo lontano, solo un ologramma. Solo che quando ti ascolti i brani dal sito della band non te ne accorgi, pensi che già l'esperienza sia completa e fantastica. E invece no, perché arrivato allo step successivo ti mangi le mani per non aver ordinato prima l'album. Diciamolo subito, il bandcamp potrà dare l'idea, il resto invece lo dà solo il cd. Introduzione necessaria per avvertire i viaggiatori che gli Achernar hanno dato alle stampe uno dei lavori più affascinanti degli ultimi mesi. Di una bellezza difficile, di cui però è indubbia la potenza magnetica. Sapete che c'é? Noi ve lo diamo subito il punto di riferimento che siamo riusciti a scovare tra le pieghe preziosissime di 'Lunar', un paragone tanto ingombrante che potrà svilupparsi appieno solo in futuro: In Tormentata Quiete. Non tanto una similitudine stilistica, quanto di atmosfere impalpabili e densissime allo stesso tempo, sospesi in una placenta che non sia null'altro che la propria personalissima modalità di intendere il metal. Che la band sarda fosse fuori dall'ordinario si era già capito all'esordio, ma 'Spectral Universe' era, per quanto sorprendente e con una marcia in più rispetto alle uscite analoghe, confinato nell'estremo e quella espressione non poteva certo essere replicata senza una profonda innovazione. 'Lunar' vede i Nostri abbandonare il vecchio logo, i nickname, la lingua inglese. Il coraggio di cambiare, il coraggio di osare la rivoluzione: questa è la chiave di lettura dell'album, che si prende l'onore di nobilitare l'italiano e si pone trasversalmente rispetto al metal (il black molto meno in vista), rispetto al rock (e a quelle chitarre acustiche squisite), come un ponte che unisce Terra e Luna. Indicative sono le trasmissioni radio del 20 luglio 1969, giorno in cui l'uomo ha posto piede sul nostro satellite. Ebbene, siamo lì, in un poroso territorio sospeso, nel buio e nel silenzio. Non potrebbe essere altrimenti, a quattrocentomila chilometri circa dal resto dell'umanità. Siamo "dove il Sole incendia l'aria e il respiro si fa intenso", il percorso degli Achernar non è regolare e non lascia punti di riferimento se non la voglia di evadere ("Lost") e andare "Oltre". Loro possono. Quello che riescono a fare è "dare alle fiamme il cielo e capovolgerlo alla terra", in un senso di non appartenenza al mondo in cui avviene "il conformismo dell'ignoranza, la supremazia dell'arroganza". Il viaggio assume un significato nuovo, siamo tornati a vedere il cielo.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Mdslide

METAL DAYS - WEEKEND OF SOLACE
- Tolmin

Il festival Metal Days era stato cancellato, ma gli organizzatori, con minimo preavviso, visto l'opportunità di organizzare qualcosa di simile e forti di 2000 potenziali adesioni richieste via web entro una certa data per portare avanti il processo organiz...

Sep 23 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web