You are here: /

KETZER: Voglia di ristampe

800180

Dopo aver realizzato il riuscito quanto intricato 'Cloud Collider' precedentemente quest'anno, I Ketzer danno alle (ri)stampe i loro primi due lavori, quelli che li imposero all'attenzione del pubblico prima del mezzo passo falso 'Starless'. Il primo output, "Satan's Boundaries Unchained" è un'opera abbastanza basilare nell'approccio, sostanzialmente un thrash metal piuttosto estremo e dal sound primitivo (ma primitiva non è la struttura: i pezzi non mancano di una buona dose di complessità), forse imbastardito da una certa dose di black. Non c´è modo di negare l´abilità dietro questa creazione, ne l´efficacia della sua esecuzione.

La seconda pubblicazione 'Endzeit Metropolis' vede la band intraprendere il cammino che li porterà fino ad oggi, un strada fatta di sperimentazione e arricchimento. Per questo l´impressione iniziale che si ha di questo lavoro è un'inversione dei fattori, quindi un black metal che rende tributo alle sue origini thrash. In realtà, cosa ancor piu evidente col senno di poi, cioè alla luce dell´album piu recente, il discorso è piu complesso. I Ketzer aggiungono elementi, contaminano, senza però mai uscire dal genere e creano quella che è la logica creatura di mezzo fra l´esordio thrash e l´ibrido black/death/thrash che ci hanno regalato precedentemente quest´anno. Entrambe le ristampe sono senz´altro da raccomandare: sono prodotti piu che validi ognuno preso per se e testimoniano in modo evidente quella che è stato il percorso stilistico della band. Entrambe le ristampe hanno come bonus un paio di pezzi dal vivo, che non fanno che renderle piu appetibili. 

P 2019 - Metal Blade

Satan's Boundaries Unchained (15 sep 2009)
01. Witchcraft (Intro)
02. Satan´s Boundaries Unchained
03. The Fire To Conquer The World
04. Warlust
05. I Am Your Unholy God
06. To Each Saint His Candle
07. Inverted Cross
08. Crushing The Holy
09. My Triumph
10. Inverted Cross (Live)
11. The Fire To Conquer The World (Live)
 
Endzeit Metropolis (15 feb 2012)
01. Endzeit Metropolis
02. A Requiem For Beauty
03. The Fever's Tide
04. Aesthetics and Ecstasy
05. Farewell, Fade Away
06. Collector Of Worlds
07. Redeemed By Truth
08. He, Who Stands Behind The Rows
09. To Each Saint His Candle (Live)
10. Witchcraft (Intro) (Live)
11. Satan's Boundaries Unchained (Live)
 
Line-up:
Infernal Destroyer: Vocals
Sinner: Guitars
Executor: Guitars
Desecratör: Drums
Necroculto: Bass

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Col

CULT OF LUNA + BRUTUS + A.A. WILLIAMS
Alcatraz - Milano

Sarebbe stato a dir poco entusiasmante poter assistere ad un live dei Cult of Luna assieme a Julie Christmas, i quali hanno costruito insieme quel gioiello che è stato l’album ‘Mariner’. Purtroppo, questa collaborazione si è tradotta i...

Dec 6 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web