You are here: /

WORDS OF FAREWELL: The Black Wild Yonder

data

09/03/2014
70


Genere: Progressive Melodic Death
Etichetta: AFM Records
Distro:
Anno: 2014

Quando abbiamo letto che i Words Of Farewell suonano progessive death metal, ci siamo fiondati in bagno, pronti a farci stimolare come solo gli Scar Symmetry sanno fare, visto che spesso e a torto tale dicitura è associata a loro. Poi avevamo pensato a qualche bastardissimo gioco di parole per chiudere male la recensione. Ma che ci vogliamo fare, se questa band ci ha fatto ricredere? Secondo album, nuovo batterista, e in breve si tratta di un muro che ti viene addosso, senza sgretolarsi. 'The Black Wild Yonder' è catchy fino a un certo punto, ci evitiamo i ritornelloni facili e spesso anche i breakdown. Questi ultimi sono presenti, ma vista la proposta dei Nostri, sembrano di un retaggio quasi djent: non pensate che altri dischi di metal moderno ne abusino in maniera minore. Il growl è bello pastoso, unito alle tastiere fa un bell'effetto alla Dark Tranquillity ultima maniera, ma la vena prog si fa sentire, soprattutto nei ritmi che mai si bloccano, rendendo sempre avvincenti i brani, che siano di puro granito (la maggior parte) oppure maggiormente diversificati ("Outer Rim"). Il fatto che duri oltre cinquanta minuti e non ci siamo affatto stancati, rende l'album molto forte dal punto di vista della durata, soprattutto rispetto al genere suonato, molto inflazionato e con poca vera creatività. Anche i Words Of Farewell non è che abbiano rischiato chissà quanto, il terreno era già stato preparato dal primo disco e qui si è solo consolidata la loro posizione.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

SOEN
Orion - Ciampino (RM)

Appena metto piede dentro all'Orion e mi investono le note dei Wheel che già sono sul palco. Ricordo d'improvviso cos'è che mi spinge, anche ora che gli "anta" si avvicinano, ogni volta a superare il sonno e la stanchezza di settim...

Apr 11 2019

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web